A- A+
Roma
Maxi sequestro di formaggi e salumi: confiscati 3 quintali di cibo tossico

Stavano per essere essere immessi sul mercato romano i 3,5 quintali di formaggi e salumi sequestrati dal Nucleo antifrodi di Roma, prodotti con ingredienti ignoti e diversi da quelli segnalati sulle relative etichette.

 

I carabinieri hanno fatto in tempo a confiscare il tutto prima che venissero serviti sulle tavole dei ristoranti o venduti nei supermercati della Capitale. "Quella della frode alimentare è una minaccia seria per la salute di tutti i cittadini e i casi di sofisticazione, purtroppo, sono ancora molto diffusi nella capitale". Così, in una nota, Federconsumatori Lazio che esprime soddisfazione e apprezzamento per l’attenzione alla salute dei consumatori da parte delle forze dell’ordine. Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori Lazio, ha ribadito l’importanza delle sanzioni per chi vuole infrangere la legge. “Sono necessarie – dice - e devono essere un monito, un fattore dissuasivo per i futuri truffatori, che immettendo nel mercato tali prodotti, minando l’intero comparto agroalimentare e danneggiando uno delle eccellenze del made in Italy".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
maxisequestroformaggisalumiconfiscacontraffattocibotossicofalsomade in itlay



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
La CGIL è la stampella dei padroni
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.