A- A+
Roma
"Meglio in carcere che con mia moglie". Evade, ripreso e affidato a una onlus

“…Meglio il carcere che stare a casa con mia moglie”… ”Faccio tutto: lavo… stiro… e tutto quello che succede in casa è sempre colpa mia…”. Queste le frasi dette agli agenti della Polizia di Stato del commissariato Colombo da  O.A., 49enne romano che, pur di evitare i continui litigi con la moglie, ha preferito violare l’ordine disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Arrestato per evasione e giudicato non punibile per particolare tenuità del fatto, lo stesso ha però chiesto di non scontare gli arresti presso la propria abitazione:  richiesta accolta con trasferimento presso una Associazione Onlus.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    carceremoglieevasione domiciliarionluslite familiare



    Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

    Casapound sfida la Polizia e il Pd: “Manganellate e lacrimogeni senza motivo”

    i più visti
    i blog di affari
    Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
    L'OPINIONE di Ernesto Vergani
    Il 25° brano dei Jalisse presentato al Festival di Sanremo 2022
    CasaebottegaJalisse
    Relazione extraconiugale, la mia amante sa che sono single. Rischio un reato?
    di Avv. Francesca Albi*


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.