A- A+
Roma
Migrante fermato dalla polizia aggredisce agenti con calci e pugni: arrestato

Calci e pugni contro gli agenti che lo avevano fermato per un controllo, fermato clochard brasiliano di 33 anni.

 

L'ira dell'uomo è esploso subito dopo esser stato arrivato presso l’Ufficio Immigrazione, accompagnato dalla polizia per stabilire la sua posizione sul territorio italiano. Sin da subito il senzatetto ha infatti iniziato con calci e pugni le vetrate e la porta della sala d’attesa, con minacce e botte agli agenti stessi che cercavano di intervenire. D.S.R., questo il nome dell'uomo, è stato così ammanettato e dovrà rispondere di danneggiamento ai beni dello Stato, resistenza, minacce e lesioni a Pubblico Ufficiale.

 

Tags:
migrantepoliziacalcipugniaggressioneagentiarrestatoclochardroma




Loading...




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

La ninfa che gioca a sedurre. La dura vita della fotomodella lontana dal mare

La ninfa che gioca a sedurre. La dura vita della fotomodella lontana dal mare

i più visti
i blog di affari
“Non dirò il tuo nome”, Grignani incanta il pubblico con un nuovo brano
Francesco Fredella
Ho un'attività da prima di sposarmi, ora mi separo: cosa succede alla mia azienda?
Di Andrea Prati *
Associazione Milano Vapore. A Marco Pannella i giardini di Piazza Aquileia

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.