A- A+
Roma
Morte di Teodosio Losito, Giuliana De Sio va in Procura per essere ascoltata

La Procura di Roma ha ascoltato Giuliana De Sio nell’ambito del fascicolo sulla morte del produttore e sceneggiatore Teodosio Losito.

De Sio, che ha lavorato in passato con la casa di produzione Ares in fiction come 'L’onore e il Rispetto' e 'Il bello delle donne', è stata ascoltata in qualità di persona informata dei fatti dal pm Carlo Villani, titolare dell’inchiesta aperta per istigazione al suicidio.

Indagine nata dopo le dichiarazioni fatte nel settembre scorso dall’attrice Rosalinda Cannavò, in arte 'Adua del Vesco', e Massimiliano Morra, durante una puntata del Grande Fratello Vip, sull’esistenza di una setta di cui entrambi avrebbero fatto parte. Nel dialogo Cannavò, parlando della setta, fece un riferimento a Losito, produttore e sceneggiatore, trovato morto nella sua casa a Roma l’8 gennaio 2019. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    teodosio lositogiuliana de sioprocuramorte



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Zaino sospeso: l'iniziativa continua
    Vaccino, Camilla Canepa morta: cade la formula "nessuna correlazione"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.