A- A+
Roma
Nemi diventa Borgo diVino: brindisi e degustazione. Show ai Castelli Romani

Nemi si trasforma in “Borgo diVino”, due giorni tra brindisi e degustazioni. E' show ai Castelli Romani.

 

Inizia il countdown per Borgo diVino 2017, la terza edizione della rassegna enologica dei Castelli Romani, che si tiene quest’anno nei giorni 20 e 21 maggio, il sabato dalle 12.30 alle 22 e la domenica dalle 12.30 alle 21.00. Un evento all’insegna del buongusto e della raffinatezza, protagonisti i vini più pregiati provenienti dalle migliori cantine italiane e, per la prima volta, ospiti speciali anche i vini naturali e i vini francesi con una selezione di etichette DOC e DOCG. Il centro della città di Nemi si anima così dei profumi, dei sapori e dei colori della kermesse enologica di spicco del territorio laziale. All’interno della manifestazione il vino non viene solo decantato, assaggiato, ma si mette in mostra nell’esposizione Vite a Rendere, promossa dal Museo Diffuso del Vino di Monte Porzio Catone e sulle tele dei “Vinarelli” , un’ estemporanea di pittura, degli artisti Barbara Ruggeri e Giorgio Masi in cui i pigmenti del vino creano vere e proprie opere d’arte.

La manifestazione prevede quattro macro “aree di degustazione”: i vini dei Castelli Romani e del Lazio per proporre il gusto unico del territorio circostante; i vini d’Italia, con le selezioni delle migliori “regioni del vino”, tra le quali il Trentino Alto Adige, la Toscana e la Sardegna; i vini naturali, con vitigni italiani, francesi, austriaci e sloveni, che preservano il loro sapore autentico e unico senza l’utilizzo di solfiti e prediligendo una lavorazione naturale; i vini francesi, con le pregiate bottiglie e i calici raffinati della Borgogna, della Loira, dell’Alsazia e il Bordeaux che delizieranno i palati più attenti con classe e con la loro tradizione consolidata. È proprio il sindaco della cittadina nemorense, Alberto Bertucci, a promuovere e catalizzare l’attenzione su questo evento: “Siamo orgogliosi di questa nuova edizione. Il nostro paese, oltre ad essere apprezzato per le fragole e i fiori, d’ora in avanti lo sarà anche per il vino. Abbiamo, infatti, il piacere e l’onore di ospitare, dopo averlo anche creato, un evento di alto spessore che promuove uno dei prodotti di eccellenza del made in Italy. Si tratta- conclude- di una scommessa nella quale l’amministrazione comunale crede molto, siamo certi di poter soddisfare al meglio le curiosità, le richieste e le aspettative dei migliaia di visitatori che affolleranno Nemi”.

A Borgo diVino 2017 non mancheranno infine le degustazioni guidate di Palazzo Ruspoli, durante le quali i i vini più pregiati delizieranno i palati più esigenti e non, avvalorati dalla presenza di esperti sommelier. Che renderanno questa piacevole esperienza un viaggio sensoriale, tra le nuances e le sfumature dei vini protagonisti di questa manifestazione.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
nemiborgo divinovinodegustazionecastelli romaniroma



Malagrotta: il bluff del capping da 250 mln, Manlio Cerroni: “Soldi inutili”

Malagrotta: il bluff del capping da 250 mln, Manlio Cerroni: “Soldi inutili”

i più visti
i blog di affari
Interessi e Fisco: strana differenza tra quando chiede e quando paga
I mercati auspicano una donna come capo dello Stato: Belloni o Cartabia
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.