A- A+
Roma
Offerte in chiesa rubate con un metro e scotch adesivo: presa ladra rom

Furto in chiesa "armata" solo di un metro allungabile e del nastro adesivo, con cui faceva strage di monete. Ladra nomade presa con le mani nella cassette delle offerte.

 

Aveva saccheggiato due chiese del centro storico la ladra, una 31enne bosniaca proveniente dal campo nomadi di Castel Romano, arrestata dai carabinieri della stazione Roma Quirinale. I militari hanno notato la donna all'uscita della chiesa di Santa Maria Maddalena, in piazza della Maddalena,  fermandola per un controllo, grazie al quale hanno accertato che si era appena impossessata del denaro contenuto nelle cassette delle offerte diquella chiesa e, poco prima, della chiesa ''San Salvatore alle Coppelle'', in piazza delle Coppelle, utilizzando lo stesso metodo.

La ''ladra di offerte'' è stata quindi ammanettata e portata in caserma, dove è stata trattenuta in attesa del rito direttissimo. L'accusa è di furto aggravato.

Commenti
    Tags:
    offertechiesafurtopasqualadra romnomadiromacarabiniericastel romano



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
    di Maurizio Garbati
    Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
    di Michela Carlo


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.