A- A+
Roma
Oggi come negli Anni di Piombo. Gabrielli chiede più militari a Roma

Sotto minaccia, oggi più che mai. All'indomani della strage di Bruxelles, la capitale blindata chiede al Governo più uomini per presidiare gli obiettivi sensibili. "Abbiamo aumentato la presenza" di forze dell'ordine e "c'e' allo studio l'implementazione dei contingenti militari. Vedremo quello che il governo ci mettera' a disposizione", ha detto il prefetto di Roma, Franco Gabrielli, che dopo le parole del presidente del Consiglio e del ministro dell'Interno, si aspetta ora che i propositi vengano confermati da “atti” concreti. D'altra parte, è come se fossimo tornati al terrore degli Anni di Piombo, quando la paura attanagliava la gente per strada.
"Dobbiamo accettare l'idea che questi fenomeni non avranno un tempo limitato e, come quella degli Anni di piombo, sono stagioni lunghe che comportano dei prezzi importanti", ha spiegato Gabrielli. "Siamo dentro ad una minaccia e lo stiamo dicendo da tempo, non ci sono segnali di progetti terroristici specifici ma questo non significa che dobbiamo stare tranquilli” perchè "in una città come Roma, con innumerevoli luoghi di aggregazione che non sono solo le metropolitane o gli aeroporti, non si possono fare previsioni particolari: dobbiamo capire che queste persone non seguono i nostri calendari o le nostre preoccupazioni ma gestiscono i loro comportamenti in base a quello che e' il loro obiettivo, cioè creare terrore, e il terrore si crea colpendo in maniera indiscriminata".

Tags:
terrorismoisisstragibruxellesgabriellimilitarisicurezzaanni di piombo



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
MICHETTI: SARO' IL SINDACO DELL'ARMONIA
Green Pass obbligatorio, Italia avamposto del nuovo ordine terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Brunetta non va al Premio Socrate: c'è Palamara


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.