A- A+
Roma
Olimpiadi a Roma, Ansaldi: “Con Lanzalone e De Vito il trionfo corruzione M5S"

"Ha ragione la sindaca Raggi: Roma con il Movimento 5 Stelle non avrebbe potuto permettersi le Olimpiadi, perché sarebbero davvero potute diventare il trionfo della corruzione".

Lo scrive su facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi. "Pensate a cosa è stata capace di fare la Giunta Raggi con lo Stadio della Roma: hanno stravolto un progetto già approvato e pronto a partire dandolo in mano all'avvocato del Movimento 5 stelle, quel Luca Lanzalone consulente di Casaleggio scelto personalmente dai ministri Bonafede e Fraccaro, quindi da Di Maio".

continua Anzaldi: "Lanzalone, senza alcun incarico ufficiale - prosegue Anzaldi - ma poi premiato da Di Maio nientemeno che con la presidenza di Acea (la più grande azienda romana) secondo i magistrati che indagano è stato l'origine della corruzione. 'Tutta la corruzione inizia da quando arriva Lanzalone a preoccuparsi del progetto', ha dichiarato il pm di Roma Ielo, colui che ha portato all'arresto dell'estensore materiale dello Statuto M5s. Lo stesso è accaduto al numero due dell'amministrazione M5s, il presidente del Consiglio comunale De Vito finito anche lui agli arresti. Con queste premesse, pensate cosa avrebbe potuto fare l'Amministrazione Raggi con un evento mondiale come le Olimpiadi. Intanto lo Stadio è finito su un binario morto, danneggiando la città, la squadra, i tifosi e tutti i romani".

Commenti
    Tags:
    olimpiadimilano cortinaroma 2024olimpiadi romaanzaldipdde vitolanzaloneaceastadio roma



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Il Vaticano s'è svegliato. Ddl Zan figlio del nuovo ordine rifiuta i dissensi
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    La Meloni vola nei sondaggi ma si vota solo alle primarie del Pd
    M5s, lo strappo è a un passo. E ora può nascere il partito di Conte


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.