A- A+
Roma
Omicidio Mollicone, il corpo di Serena torna ad Arce per la sepoltura

Il magistrato ha dato via libera alla sepoltura di Serena Mollicone, la vittima del delitto di Arce.

 

L'esumazione della salma ha portato a nuovi sviluppi del caso: due carabinieri sono stati iscritti al registro degli indagati che comprende anche l'ex comandante della stazione di Arce Franco Mottola, suo figlio Marco e la moglie del maresciallo, Anna.
A inizio novembre sul tavolo della Procura di Cassino erano arrivate le oltre 250 pagine di relazione del medico legale Cristina Cattaneo. Il giallo è stato dunque riaperto a 16 anni di distanza.

Tags:
serena molliconedelitto di arceomicidiomorteassassiniocasermacarabinieriindagati
Loading...




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

I furbetti del cartellino non finiscono mai: 8 denunciati alla Asl Roma 5

I furbetti del cartellino non finiscono mai: 8 denunciati alla Asl Roma 5

i più visti
i blog di affari
Il virus è ovunque e non è liberale
Ernesto Vergani
Ok al riscatto della laurea in assenza di risposta dall'INPS
L'Italia s'è desta contro i provvedimenti autoritari del governo giallofucsia
L'OPINIONE di Diego Fusaro

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.