A- A+
Roma
Omicidio Sacchi, i Radicali: “È lo Stato che costringe a rivolgersi ai pusher”

Omicidio Luca Sacchi, i Radicali puntano il dito contro lo Stato: “Costringe i ragazzi a rivolgersi agli spacciatori per pochi grammi di cannabis. Continuiamo la nostra battaglia per la legalizzazione. Roma capitale dello spaccio”.

"Mentre proseguono le indagini sull'omicidio di Luca Sacchi, ucciso secondo le ricostruzioni degli inquirenti dopo una compravendita di droga finita male, è necessario interrogarsi sul perché a Roma accadano episodi del genere, e su come sia possibile che la capitale d'Italia sia ormai diventata la capitale dello spaccio", scive in una nota Simone Sapienza, segretario di Radicali Roma.

“Nell’ultimo anno – continua – cioè con Salvini al ministero dell’Interno e Virginia Raggi in Campidoglio, sono stati spesi milioni di euro per sequestrare poche dosi di hashish con la farsesca operazione 'Scuole sicure', ma le denunce per droga sono aumentate del 10,9%. Lo Stato costringe i ragazzi a rivolgersi agli spacciatori anche per pochi grammi di cannabis, con il risultato che il fatturato criminale legato alla droga continua a essere di centinaia di milioni l’anno, di cui un'alta percentuale rimane nei quartieri: un modello Scampia che comprende il controllo territoriale, l’usura e il racket delle case popolari. La guerra proibizionista alla droga è fallita: è necessario dismetterla”.

“È arrivato il momento – conclude Sapienza – di accompagnare la battaglia per la legalizzazione, che come Radicali portiamo avanti anche in questa legislatura e che ha raccolto il sostegno di deputati di diversi schieramenti politici uniti in un intergruppo nato mercoledì dopo la manifestazione davanti al Campidoglio, a proposte che siano in grado di sostituire con politiche di emancipazione economica quel sistema di 'occupazione e welfare' che la rete dello spaccio garantisce nei quartieri periferici. Dobbiamo cominciare a pensare in modo diverso per rigenerare le città fuori dai centri storici, rendendole capaci di attrarre e trattenere capitale umano”.

Commenti
    Tags:
    ragazzo ucciso a romaomicidio luca sacchiragazzo morto romaomicidio luca romaluca sacchi mortoluca sacchi muoreluca sacchi maglianaomicidio romaragazzo sparato a romaluca sacchiluca sacchi fidanzatasparano in testaladri sparano romasparatoria romaragazzo ucciso per difendere la fidanzatavalerio del grossopaolo pirinoluca sacchi drogaluca sacchi newsradicalisimone sapienzalegalizzazione droghe leggerelegalizzazione cannabis


    Loading...
    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Vaccini: Masi, mossa Biden epocale ma serve lavoro complesso
    FUTURO EUROPA, DRONI, VINO, CICLISMO, NORMATIVE E FONDI
    Boschiero Cinzia
    Mattarella, mossa segreta per far restare Draghi a Palazzo Chigi

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.