A- A+
Roma
Omicidio Sacchi, le parole del testimone e l'errore di Del Grosso: la verità

Omicidio Sacchi, la controversa versione dei fatti di Anastasia Kylemnyk confermata da un testimone: prima la ragazza è stata colpita alla testa con la mazza ritrovata venerdì, poi Luca ha attaccato Pirino ed infine Del Grosso gli ha sparato da un paio di metri.

A scriverlo è il gip Corrado Cappiello nell'ordinanza di custodia cautelare in carcere lunga 8 pagine, con la quale ha convalidato il fermo di Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, accusati dell'omicidio di Luca Sacchi avvenuto il 23 ottobre davanti al John Cabot, pub in zona Appio.

Un testimone, “amico di Luca sacchi, presente al momento dei fatti ha dichiarato di aver raggiunto verso le 23 circa nei pressi del pub John Cabot, l'amico Luca e la sua fidanzata Anastasia per trascorrere assieme la serata - scrive il gip - allontanatosi di qualche passo per telefonare notava giungere lungo via Bartoloni una vettura di colore grigio con strisce nere sui fianchi che parcheggiava pochi metri di distanza da Luca e Anastasia. Scendevano due uomini entrambi con i capelli corti, uno dei quali indossava una tuta ginnica color nero, mentre l'altro con una tuta ginnica di colore chiaro che reggeva in mano una mazza di colore nero con una sfera all'estremità. I due uomini gridavano alla ragazza di consegnare loro lo zaino che aveva a tracolla e senza attendere la consegna quello con la tuta chiara la colpiva violentemente la testa”.

Secondo il racconto dello stesso testimone, si legge ancora nell'ordinanza, “Luca Sacchi spingeva con forza l'assalitore, facendolo cadere; quindi quello con la tuta nera gli si avvicinava esplodendo ad un paio di metri di distanza un colpo che attingeva Luca alla testa; quindi i due rapinatori fuggivano immediatamente a bordo dell'autovettura sulla quale erano giunti, dileguandosi lungo via Mommsen”.

Nelle otto pagine dell'ordinanza emerge anche un particolare riguardante Valerio Del Grosso. L'indagato infatti non voleva colpire in testa Luca Sacchi ma è stato un errore dovuto al rinculo della pistola. Lo stesso Del Grosso mentre raccontava l'episodio agli amici mimava il gesto della pistola e aggiungeva "ho fatto una cazzata".

Infine per il gip "la volontarietà dell’omicidio quantomeno sotto il profilo del dolo eventuale, appare indiscutibile, tenuto conto dell’arma impiegata, della distanza ravvicinata, nonché della zona del corpo della vittima presa di mira nel corso di una rapina violenta”.

Omicidio Sacchi, l'autopsia: fatale colpo alla testa

Luca Sacchi è morto per un colpo di pistola, fatale, alla testa. La conferma arriva dai primissimi risultati dell’autopsia eseguita lunedì mattina al Policlinico Umberto Primo sul corpo del personal trainer di 24 anni. I risultati ufficiali si conosceranno nei prossimi giorni 60 giorni.

Omicidio Sacchi, lo zaino Anastasia trovato tra sterpaglie Gra

Valerio Del Grosso "è stato rintracciato  in una stanza d’albergo e, spontaneamente, ha collaborato con gli investigatori consentendo il recupero degli oggetti di cui si era sbarazzato in diversi punti della città". Lo scrive ancora il gip Cappiello nell’ordinanza di custodia cautelare con cui ha convalidato il fermo di Del Grosso e Paolo Pirino. "In via Ottaviano Conte di Palombara, all’altezza del parcheggio, tra i cespugli sono stati rinvenuti un portatessere e un portafogli da donna contenenti la patente di guida intestata ad Anastasia Kylemnyk; in via Conti di Rieti - si legge negli atti - all’altezza del civico 55, nascosto in un tombino, è stato rinvenuto un guanto in lattice blu, chiuso con dei nodi contenente un bossolo esploso; in via di Tor Bella Monaca, tra le sterpaglie dello spartitraffico della rampa di accesso al Gra, è stato rinvenuto uno zaino da donna; infine in via Belmonte in Sabina, presso lo svincolo del Grande raccordo anulare ‘Centrale del Latte’ all’interno di un campo sul lato destro del guardrail è stata rinvenuta una mazza da baseball di colore nero in metallo".

Commenti
    Tags:
    omicidio luca sacchiomicidio romaluca sacchiluca sacchi fidanzatafidanzata luca sacchianastasia luca sacchianastasiya sacchianastasia kylemnykragazza luca sacchiragazzo ucciso a romaragazzo ucciso per uccidere la fidanzatavalerio del grossopaolo pirinoordinanza gip


    Loading...
    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    L’evasione è reato ma pagare in contanti è libera scelta
    Mattarella offeso, critica o vilipendio? Schiavi di un'involuzione autoritaria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    In futuro ci cureranno robot DNA progettati in pochi minuti
    di Maurizio Garbati

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.