A- A+
Roma
Omicidio Willy, l'Appello rimandato a fine aprile: la Corte è in scadenza

Doveva cominciare la mattina del 28 marzo il processo d'Appello per l'omicidio di Willy Monteiro Duarte: ma l'udienza è durata pochi minuti, giusto il tempo per dire: “Questa Corte è in imminente scadenza e attendiamo l’insediamento della nuova corte, con la nuova composizione, per avviare il processo”. La nuova data è fissata per il prossimo 27 aprile.

Questo non scoraggia il legale della famiglia del ragazzo ucciso. “Siamo convinti - ha detto l'avvocato - che l’impianto accusatorio reggerà anche nel processo di secondo grado. La questione è legata alle condanne all’ergastolo. Ci aspettiamo la conferma dell’affermazione delle responsabilità degli imputati’’.

Le condanne di primo grado

Per l'omicidio di Willy, avvenuto la sera del 6 settembre 2020 a Colleferro, sono stati condannati all'ergastolo i fratelli Gabriele e Marco Bianchi. Entrambi sono accusati di aver colpito con calci e pugni il 21enne fino ad ucciderlo. Condannati anche due loro amici che hanno partecipato al pestaggio: Francesco Bellegia e Mario Pincarelli rispettivamente a 23 e 21 anni.

I condannati, secondo i giudici di primo grado, “avevano la percezione del concreto rischio che attraverso la loro azione Willy potesse perdere la vita, e nondimeno hanno continuato a picchiarlo”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
corteomicidio willyprocesso d'appellorimandatoscadenzawilly monteiro duarte






Elezioni europee, capolavoro dell'ovvio del Pd Tarquinio: “La pace è meglio”

Elezioni europee, capolavoro dell'ovvio del Pd Tarquinio: “La pace è meglio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.