A- A+
Roma
Operaio cade da impalcatura ad Ostia. Tragedia: fa un volo di 10 metri e muore

Tragedia a Ostia: un operaio di 59 anni è morto dopo essere caduto da un'impalcatura al quarto piano, dopo un volo di 10 metri, di una palazzina privata in via Umberto Grosso.

 

Sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ostia e il Nucleo di polizia giudiziaria della procura di Roma specializzato in decessi sul lavoro, che hanno immediatamente sequestrato il cantiere.

Il cadavere del 59enne è stato trasportato al Policlinico Agostino Gemelli per l’autopsia.

“Ancora un operaio morto sul lavoro, precipitato da una impalcatura ad Ostia. È una strage quotidiana nei luoghi di lavoro. Non può bastare il doveroso cordoglio o indignarsi. Bisogna mobilitarsi, far rispettare le regole ovunque, sollecitare più controlli per fermare questa carneficina”, commenta su twitter la Segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    morte sul lavoromorti biancheoperaio mortooperaio morto ostiaostiaimpalcatura



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”
    Cgil comica, difende il lavoro ma accetta l'infame tessera verde
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.