A- A+
Roma
Osho si scatena nell'anno della Pandemia. Ecco il libro che dissacra l'Italia

di Patrizio J. Macci

Una volta a chiosare lo svolgimento di una giornata del Palazzo c’erano i commenti sferzanti di Fortebraccio alias Mario Melloni, acuto corsivista del quotidiano l’Unità. Poi arrivarono le vignette di Forattini. Ora ci sono le fulminanti vignette di Osho dietro al quale c'è la mano di Federico Palmaroli per la prima volta raccolte in un libro che contiene una selezione di quelle ideate e realizzate tra il luglio 2019 e Ottobre 2020.

Periodicamente qualcuno prova a censurare e a far oscurare da facebook i suoi lavori con i motivi più disparati, ma il popolo del web insorge a difendere il suo Pasquino che affila i ferri del mestiere e risorge ogni volta “più bello e più forte che prìa”.

La sua pagina facebook ha oltre un milione di like, quasi 400mila follower su Twitter; un’infinità di condivisioni, citazioni in tv e sui giornali. Un fenomeno che fa di didascalicità, intuizione e ironia la sua potenza. La comicità irrompe a gamba tesa e narra la politica, nazionale e internazionale; cronaca, costume e società si sciolgono nell’esilarante sintesi scritta in romanesco. Palmaroli è dissacrante, "sul pezzo" e sempre all’erta. Non ne fa passare una a nessuno. Spesso una sua vignetta (ma è riduttivo chiamarla così) apre un talk show dove commentatori seriosi incrociano i ferri della polemica politica.Tutto è cominciato con l’uso del personaggio Osho, maestro spirituale e mistico indiano, e di alcune sue immagini molto conosciute alle quali venivano aggiunte battute spiazzanti che potevano andare da “le mezze stagioni non ci sono più” fino al commento trash di un personaggio tv. Poi una serie di attriti per la paternità del nome che rischiavano di portare a rogne legali, e la crescita del registro interpretativo, hanno portato l'autore a slegarsi dall’immagine del santone indiano.

Da quel momento l’autore ha conosciuto un'ascesa continua dando il meglio di se stesso perché - lo dichiara nella prefazione al volume- di battute fulminanti da cogliere ce ne sono ogni giorno, ma poi per legarle all’immagine ci vuole un guizzo maradonesco dell’intelletto: “Cerco sempre di incanalare la mia comicità in battute secche, possibilmente folgoranti che giochino sulla brevità e sullo svelamento che mi offre il dialetto. Intendiamoci, amo il dialetto romanesco, che peraltro ha anche una tradizione letteraria importante, e il mio è volutamente non ineccepibile dal punto di vista filologico.

La sua potenza è tale che questa “sciaquatura dei panni nel Tevere” fa in modo che la mia battuta  risulti più efficace, più smagliante e che arrivi peraltro a tutti, da Nord a Sud. Il risultato è una specie di diario tragicomico, in cui ho selezionato e raccolto le notizie principali, i momenti iconici e le sensazioni anche fugaci di una stagione incredibile”. Osho vede e scaglia fulmini dall'alto della sua sapienza millenaria digitale.

FEDERICO PALMAROLI
“Vedi de fa poco ‘o spiritoso”Il meglio (e il peggio) di un anno italiano
Rizzoli

Commenti
    Tags:
    oshofrasi di oshofederico palmarolisatiraeditoriapatrizio j. macci


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Aridaje, Virginia Raggi gioca il terno ma le elezioni non sono l'obiettivo

    Aridaje, Virginia Raggi gioca il terno ma le elezioni non sono l'obiettivo

    i più visti
    i blog di affari
    Covid, un'emergenza infinita sinonimo di "nuova condizione di normalità"
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Clizia Incorvaia brinda con le bollicine colorate, fan in tilt
    Francesco Fredella
    Centro Mounier - Diretta Streaming - Curare e guarire dal Covid-19 a domicilio

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.