A- A+
Roma
Papa Francesco a tavola con i rifugiati siriani. Da Lesbo a Sant'Egidio

Papa Francesco ha pranzato a Casa Santa Marta con un gruppo di ventuno rifugiati siriani che adesso vivono a Roma, attualmente ospitati dalla Comunità di Sant’Egidio.
Si tratta delle famiglie giunte in Italia dopo la visita del Papa all’Isola di Lesbo in Grecia. Il primo gruppo di profughi è venuto con il volo del Papa il 16 aprile; il secondo è arrivato a metà giugno. Sia gli adulti sia i bambini hanno avuto la possibilità di parlare con il Papa dell’inizio della loro vita in Italia. I bambini hanno regalato al Santo Padre una raccolta dei loro disegni e il Papa ha ricambiato con giocattoli e altri doni.
Con Francesco e i suoi ospiti siriani, erano presenti il sostituto della Segreteria di Stato, monsignor Angelo Becciu, il professor Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio, insieme con altri membri della Comunità, il comandante del Corpo della Gendarmeria Domenico Giani e due gendarmi che hanno collaborato nel trasferimento delle famiglie da Lesbo in Italia.

Tags:
papa francescoponteficerifugiati sirianiprofughi sirianimigrantivaticanocasa santa martalesbogreciaaccoglienzacomunità di sant'egidio



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Lilli Gruber: ‘’I giornalisti di oggi si credono degli eroi"
Mariagloria Fontana
Morisi, la Bestia e la gogna. "È la stampa bellezza..." ma coi social peggio
L'opinione di Maurizio De Caro
Green Pass, Schilirò sarà ricordata nella lista di donne e uomini liberi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.