A- A+
Roma
Pazzi d'amore tormentano le ex: due arresti. Le minacce: “Ti faccio ammazzare”

Donne nel mirino della follia: uno stalker in manette dopo aver tormentato una ex fidanzata e un altro “folle d'amore” finisce dopo aver aggredito e rapinato del cellulare l'ex fidanzata e averla minacciata di morte.

Il primo episodio è stato gestito con successo dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni del Compartimento del Lazio che ha arrestato un impiegato romano di 49 anni che, non rassegnatosi a perdere l´ex fidanzata, ha continuato per mesi ad inviarle e-mail e messaggi inquietanti con minacce di morte per lei ed i suoi cari, cercando di far ricadere la colpa su un altro uomo che, con la stessa, aveva avuto un rapporto sentimentale. L´uomo si era anche finto vittima di analoghe azioni persecutorie, denunciando a sua volta di aver ricevuto messaggi dello stesso tenore che lui si inviava anche da dispositivi di cui aveva la disponibilità per ragioni di lavoro.Per molto tempo la vittima, terrorizzata, aveva dovuto modificare le sue abitudini visto che lo stalker pareva conoscere ogni suo movimento. Telefonate continue, accessi abusivi alla posta elettronica e ai portali del lavoro, intrusioni sulle app di messaggistica. Ottenuto il suo scopo il persecutore si era assurto a protettore della vittima dimostrandosi preoccupato per le sorti di questa e, una volta riconquistata la sua fiducia, l´aveva accompagnata persino negli uffici di Polizia per farle sporgere le relative denunce. Il comportamento premuroso non aveva lasciato indifferente la donna a cui era riuscito a fare il vuoto intorno, convincendola a non fidarsi di altri, il tutto nel tentativo di poter tornare con quello che considerava l'amore della sua vita.La messinscena però non ha convinto gli investigatori della Polizia Postale che, grazie ad un attento lavoro, riuscivano a risalire alla vera identità dello stalker.Riconosciuta la spiccata pericolosità sociale venivano disposti per lui gli arresti domiciliari. L´uomo dovrà rispondere oltre che per gli atti persecutori anche per i reati di accesso abusivo a sistema informatico, ricettazione e simulazione di reato.

“Non ti ammazzo io, ti faccio ammazzare”

Una relazione iniziata nel 2014 e terminata nel 2016 e, da allora, continue minacce ed aggressioni all’ex fidanzata interrotte solamente quando l’uomo è finito a Regina Coeli per una rapina in concorso col fratello.

Giovedì pomeriggio l’ennesimo episodio: mentre la donna tornava a casa ha visto N.S. sul marciapiede che stava percorrendo e, per evitarlo, si è infilata in un negozio di frutta e verdura. Il 32enne l’ha seguita all’interno dell’esercizio commerciale e l’ha aggredita prima verbalmente, minacciandola di farla uccidere da qualcuno, e poi anche fisicamente.

Terrorizzata, la vittima ha tirato fuori dalla borsa il cellulare per chiedere aiuto alla Polizia di Stato e, a quel punto, l’ex fidanzato l’ha strattonata e le ha strappato di mano il telefono dandosi poi alla fuga.

A questo punto la donna si è recata negli uffici del commissariato Appio ed ha formalizzato la denuncia di quanto accaduto: immediatamente gli investigatori si sono messi sulle tracce dell’aggressore, intercettato intorno alle 18.30 davanti ad un bar.

N.S. aveva ancora addosso, nella tasca posteriore dei pantaloni, il cellulare sottratto alla ex: arrestato per rapina, è stato portato, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, a Regina Coeli.

Loading...
Commenti
    Tags:
    stalkerstalkingex fidanzatipazzi d'amorearresti stalkerpolizia postalepoliziadonnedonne minacciate di morte




    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Altaroma, il messaggio della moda: il bello ci salverà dal baratro economico

    Altaroma, il messaggio della moda: il bello ci salverà dal baratro economico

    i più visti
    i blog di affari
    Referendum, guardate le facce di chi inneggiando al popolo l'ha sempre fregato
    L'opinione di Maurizio De Caro
    Milano Fashion Week. Al Don Lisander la collezione Stelian Mosor domenica 27
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Nasce la “Sezione Sportiva” di Camera Civile Salentina

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.