A- A+
Roma
Pitbull sbrana un cucciolo di cornacchia alla Muratella. Furia animalisti

Pitbull sbrana un cucciolo di cornacchia grigia, una rara specie protetta, al canile della Muratella. Insorgono le associazioni, con Animalisti Italiani, Enpa, Lav e Leidaa che in coro gridano: “Cosa ci faceva un cucciolo di cornacchia grigia, specie protetta, in un canile comunale?”.

Non è infatti noto il motivo per cui il volatile, dopo essere stato ritrovato sul territorio, sia stato detenuto da qualche settimana nella struttura.

Nella giornata di mercoledì il tragico epilogo: una volontaria si è avvicinata alla cornacchia insieme a un cane pitbull che ha sbranato l'uccellino. Così è finita la vita di Emma. Questo il nome che il personale del canile della Muratella aveva dato al piccolo volatile.Le associazioni giudicano la detenzione di un animale selvatico appartenente a una specie protetta all'interno del canile comunale un fatto inaudito e grave: “Gli animali selvatici sono patrimonio indisponibile dello Stato e a norma di legge è vietato detenerli e anche dargli del cibo. La procedura da seguire in casi di rinvenimento di piccoli di specie selvatiche, se privi di entrambi i genitori, prevede l’immediata consegna degli animali ai centri di recupero specializzati”.

“Perché – continuano ancora le associazioni – la piccola cornacchia non è stata portata al CRFS - Centro Recupero Fauna Selvatica LIPU di Roma o altro centro specializzato? È stata condannata a una morte annunciata dal comportamento censurabile di chi lavora nella struttura e di chi ne ha la responsabilità di gestione e controllo. Le associazioni animaliste chiedono al Comune di Roma di attivarsi senza indugio affinché sia fatta piena luce sulle dinamiche e sulle responsabilità che hanno portato prima alla detenzione e poi alla morte della piccola cornacchia”.

Commenti
    Tags:
    cornacchiapitbull sbrana cornacchiapitbullcanile muratellamuratellaanimalistiassociazioni animalistianimalisti italianienpalavleidaa



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Green Pass obbligatorio, Italia avamposto del nuovo ordine terapeutico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Brunetta non va al Premio Socrate: c'è Palamara
    Green Pass, il lasciapassare per i sudditi del capitalismo terapeutico
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.