A- A+
Roma
Premio Virna Lisi: Cortellesi attrice dell'anno. Serata di gala all'Auditorium

Eterna Virna Lisi. Per celebrare la grande attrice, proprio l’8 novembre, nel giorno della sua nascita, torna all'Auditorium il Premio Virna Lisi, giunto alla sua seconda edizione.


Alle ore 20:30, sul palco della Sala Petrassi, la Fondazione Virna Lisi e una giuria scelta premieranno Paola Cortellesi come “Attrice dell’anno 2016”: dopo Margherita Buy, che lo scorso anno ha ricevuto la medesima nomina, è il turno di un’altra tra le attrici più amate da pubblico e critica. Vincitrice di numerosi premi, tra cui quello come migliore attrice in Maria Montessori - Una vita per i bambini (2007) al Roma Fiction Fest, del David di Donatello come migliore attrice protagonista per Nessuno mi può giudicare (2011) e di un Nastro d’Argento (Premio Nino Manfredi) per Scusate se esisto! (2015), Paola Cortellesi è al cinema con il suo ultimo film, Qualcosa di nuovo.

Ad esibirsi, il cantautore Gino Paoli e il pianista jazz italiano Danilo Rea. Conduce la serataMassimo Giletti. A seguire, la proiezione del film Arabella (1967) di Mauro Bolognini, con le musiche di Ennio Morricone. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.

Virna Lisi è stata un’interprete eccezionale che ha attraversato sei decenni del cinema italiano, con qualche “incursione” a Hollywood, accanto a nomi come Frank Sinatra, Tony Curtis e Jack Lemmon. Un talento smisurato che le è valso anche quattro David di Donatello, sette Nastri d’Argento, il Premio Bianchi a Venezia, il Prix d’interprétation féminine al Festival di Cannes.

 

Tags:
paola cortellesiattricepremiomargherita buymassimo gilettivirna lisifondazioneauditoriumgino paoli



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.