A- A+
Roma
Presunto ladro marocchino ucciso ad Aprilia durante una ronda. Lo choc

Due italiani sono stati denunciati in stato di libertà per omicidio preterintenzionale in concorso in relazione all'uccisione, ad Aprilia, di un marocchino di 43 anni.

Secondo gli indizi a carico dei due, incensurati e quarantenni del luogo, sono emersi dapprima dalla visione di telecamere di videosorveglianza, quindi da testimonianze di persone presenti, impossibilitate a negare davanti all'evidenza.Lo riferisce il quotidiano Latina Oggi.

Uno degli indagati era rimasto sul luogo del fatto, l'altro, resosi irreperibile e saputo che veniva cercato, si è infine costituito. La vittima è stata identificata in un marocchino di 43 anni con precedenti di polizia. Aveva con sé uno zaino con arnesi da scasso.

''Ad Aprilia si è raggiunto il massimo dell'escalation di questi giorni di chi vuole trasformare questo Paese in un far west dove ogni uomo è giudice e poliziotto. I giustizieri della porta accanto hanno picchiato a morte un presunto ladro di appartamenti. Ora la vicenda è al vaglio dei Carabinieri che speriamo possano chiarire rapidamente i contorni della vicenda". Lo dichiara il deputato dem Emanuele Fiano, della presidenza del Gruppo e responsabile del dipartimento sicurezza Pd, secondo cui "quello che è chiaro da diverse settimane in Italia è che qualcuno sta pensando che sia iniziata la stagione nella quale dello Stato non c'è più bisogno perché giustizia e sicurezza possono essere fai da te. Tutto questo è grave, pericoloso e sbagliato e mette a rischio lo stato di diritto".

"Dell'escalation di simili episodi, come di quelli dei ferimenti di immigrati, chiederemo conto al ministro dell'Interno Salvini con un'interpellanza urgente alla Camera appena lui sarà disponibile'', afferma Fiano.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ladro marochinofurtoapriliacarabinierifianomatteo salvini



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
La CGIL è la stampella dei padroni
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, arriva il 15 ottobre: l'Italia dice addio alla propria libertà
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Pancani: “Draghi al Quirinale? Una garanzia per l’Europa”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.