A- A+
Roma
Primarie, Bray declina l'invito: “Non ci sono i presupposti”

Non si candiderà alle primarie del Pd per la corsa al Campidoglio: l'ex ministro Massimo Bray lo ha annunciato con un post sulla sua pagina facebook. "In questo momento non ci sono i presupposti per una mia candidatura alle primarie per sindaco di #‎Roma. Me ne sono reso conto dopo aver riflettuto sulla possibilità della quale si è discusso in questi giorni sui giornali e sul web". Il post prosegue: "Sono naturalmente molto grato a tutti coloro che, dentro e fuori il Partito Democratico hanno dimostrato stima e apprezzamento nei miei confronti. Per essere risolti, i problemi di Roma hanno bisogno di un intervento concreto e pragmatico, ma anche, dal mio punto di vista, di una visione ambiziosa, di un progetto di ampio respiro su quello che la città dovrà essere tra cinque o dieci anni. Il mio lavoro è un punto d’osservazione privilegiato che mi permette di dare un contributo al bisogno diffuso di fare di Roma un grande laboratorio di idee, e mi offre stimoli per immaginare le forme di una città che deve rigenerarsi. Una proposta di cambiamento ha bisogno di unità di intenti, se vuole riuscire a imporsi sul malessere che oggi ci attanaglia. Ecco perché è cruciale che si superino le divisioni e gli interessi personali per mettersi al servizio di un progetto comune. Non sono il solo, ovviamente, a sognare un nuovo rapporto tra politica e cittadini; ma di certo chiunque vorrà concorrere alla sfida per governare questa straordinaria città dovrà tener conto del bisogno di ricostruire un legame di fiducia e un clima di unità e armonia nella ricerca del bene comune".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
primariepartito democraticobraycampdigliocomunalisindacoroberto giachettiroberto morassut



Marcia dei no green pass su Roma: la Prefettura pronta a vietare il raduno

Marcia dei no green pass su Roma: la Prefettura pronta a vietare il raduno

i più visti
i blog di affari
CONSULTAZIONI EUROPEE, PROGETTI PER BIBLIOTECHE, SCUOLE E GLI OVER 65
Boschiero Cinzia
Lions aiuta la protezione civile con la "Project bag"
Quirinale, il dopo Mattarella: a Palazzo Chigi serve Draghi o un suo affine
L'OPINIONE di Ernesto Vergani


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.