A- A+
Roma
Prostata, il Lions Club contro l'iperplasia: tra diagnosi precoce e sintomi

di Sergio Moschetti

 

La prostata è amica fedele di ogni soggetto maschile del quale partecipa attivamente ai momenti di maggior intenso coinvolgimento, ma può anche essere una scomoda compagnia laddove non si è attenti ai messaggi che, a partire da una certa età, può inviare per richiamarci a condizioni di rischio che possono compromettere il benessere dell’individuo.

 

Sono messaggi ai quali è opportuno prestare molta attenzione per evitare l’inizio di processi che potrebbero degenerare sino a compromettere la qualità della vita; il modo più costruttivo per comprendere tali messaggi ed affrontare positivamente le condizioni che si appalesano è la conoscenza dei fenomeni nei quali si finisce per essere coinvolti.

Tali fenomeni, che possono manifestarsi nell’uomo a partire da un età superiore ai 50 anni, abbracciano un ampio campo di fattispecie che vanno dalla iperplasia prostatica benigna, un processo biologico progressivo che porta alla crescita del volume dell’organo per aumento del numero delle cellule che lo costituiscono (e non va confusa con l'ipertrofia, per la quale l'aumento del volume è causato da un aumento del volume cellulare) sino al carcinoma della prostata che secondo le statistiche attuali colpisce circa un uomo su 8 con esiti molto spesso nefasti.

Per ridurre al minimo i rischi di problemi seri alla prostata un’arma formidabile è, ovviamente, la diagnosi precoce ma questa è praticabile con efficacia solo se vi è la consapevolezza dei fenomeni che si debbono affrontare e la piena conoscenza dei sintomi da trasferire all’attenzione del medico specialista. Ma ciò è particolarmente efficace ove si abbia una conoscenza corretta ed approfondita che sfugga a false cognizioni o fuorvianti drammatizzazioni.

In tale contesto conoscitivo si pone l’iniziativa voluta dal Lions Club Parco di Veio Flaminia Gens con la conferenza sulla “Iperplasia prostatica” che terrà il Prof. Andrea Tasca venerdì 27 ottobre presso il Circolo dei Funzionari della Polizia di Roma.

Tale iniziativa rientra pienamente negli obiettivi che i Club Lions vivono costantemente nella società grazie al contributo che in ogni angolo del mondo forniscono circa un milione e mezzo di associati, uomini e donne che senza distinzione di razza e di credo religioso mettono la propria esperienza di vita, la propria fantasia, la propria professionalità al servizio della comunità. E tra gli obiettivi prioritari dell’associazionismo lionistico, che quest’anno celebra i suoi primi cento anni, vi è quello di favorire la salute quale bene primario per ciascun individuo in tutte le età della vita.

Il 27 ottobre sarà il prof. Tasca, Direttore Emerito dell’Unità operativa di Urologia dell’ospedale San Bartolo di Vicenza e autore di numerose pubblicazioni in materia, che proporrà un interessante e vivace “viaggio intorno alla prostata” che, partendo dalle storie più antiche con le osservazioni dei primi anatomisti e le pubblicazioni di Leonardo da Vinci, di A. Vesalio, di G.B. Morgagni , verrà ad illustrare le prostate eccellenti quali quelle di Carlo V, Innocenzo XI, Voltaire Rousseau, Napoleone III per arrivare ai giorni nostri nei quali la scienza offre possibilità sempre più avanzate per conoscere, prevenire e curare.

Un viaggio che verrà corredato da numerose slides sulla “storia e sul presente” e che interesserà, non solo la parte maschile in quanto “portatrice di prostata”, ma anche la componente femminile sia per gli aspetti, a volte curiosi, che hanno accompagnato l’evoluzione delle conoscenza, sia in quanto direttamente coinvolta dalle ricadute negative sulla sfera sessuale e sul benessere familiare, sia per gli aspetti connessi all’alimentazione con indicazioni sulle sostanze potenzialmente cancerogene e i cibi potenzialmente preventivi sul piano della nutraceutica.

La conferenza sarà anche l’occasione per porre al relatore domande ed avere chiarimenti su argomenti che risultino connessi con situazioni patologiche che interessino la prostata quali, ad esempio, la possibilità di praticare attività sportive ovvero il ciclismo; domanda su quest’ultimo aspetto di sicuro interesse stante il considerevole numero di persone di sesso maschile che, avendo superato i 45 anni, utilizza più o meno abitualmente la bicicletta pur affetto da iperplasia prostatica anche se benigna.

Un evento che, promosso dal Lions Club Parco di Veio Flaminia Gens, è, per tutti questi motivi, un appuntamento da non perdere e si terrà venerdì 27 ottobre 2017 con inizio alle 17.30 e previsione di conclusione intorno alle 19.30. Il Circolo Funzionari della Polizia di Stato che sarà la prestigiosa sede della conferenza vi attende in Roma, Viale Flaminio 70/81.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
prostataiperplasia prostaticalions clublions club parco di veio flaminia gensandrea tasca



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Ddl Zan, e se un ragazzo dicesse di essere un coccodrillo?
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Ddl Zan affossato, la proposta liberticida coerente con il pensiero unico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.