A- A+
Roma
Qualità della vita: Raggi ko. L'inarrestabile declino di Roma

Qualità della vita: Roma al centro delle classifiche “ballerine”. Per uno studio elaborato alla Sapienza, la Capitale ha fatto un salto in avanti, ma per la classifica annuale stilata dal Sole 24 Ore non è affatto così.

 

I dati del Dipartimento di statistiche economiche dell'università romana almeno per alcune ore hanno fatto ben sperare il sindaco Virginia Raggi, che nella serata di domenica ha annunciato la buona notizia su Facebook. Ma come si suol dire, Raggi “ha cantato vittoria troppo presto”.

“Voglio riportarvi un'ottima notizia che riguarda la nostra città. Secondo una ricerca elaborata dal Dipartimento di statistiche economiche dell'Università La Sapienza di Roma e anticipata da ItaliaOggi, la qualità della vita a Roma registra un miglioramento: nella classifica delle province italiane ci collochiamo al 67° posto, guadagnando ben 21 posizioni rispetto all'88° posizione raggiunta nel 2016. È ancora poco rispetto agli obiettivi che ci siamo proposti ma indica una inversione di rotta rispetto al passato – ha scritto il sindaco, piena di entusiasmo - È un primo traguardo parziale: stiamo iniziando a raccogliere i frutti del nostro lavoro. La ricerca tiene conto di tanti e differenti indicatori: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero, tenore di vita. Significa che stiamo compiendo passi avanti, su più livelli”.
Ovviamente il primo cittadino ha sottolineato come la classifica rispecchiasse i meriti della giunta M5S, che si è insediata appunto un anno fa: “Alle polemiche preferiamo rispondere con l'evidenza dei fatti. I nostri primi e unici interlocutori sono i cittadini, con i quali stiamo sviluppando un rapporto diretto. Raccogliamo i loro contributi e li mettiamo a sistema, affinché siano effettivamente partecipi di tutte le scelte e delle decisioni strategiche. È questo l'approccio su cui abbiamo costruito il nostro mandato e che ci sta consentendo di rilanciare la città lungo l'asse del cambiamento”.

Se una nuova classifica arriva di punto in bianco a ribaltare i risultati, però, i meriti si trasformano in demeriti come per magia. Ed è proprio ciò che è capitato tra capo e collo al M5S quando nella mattina di lunedì sono stati pubblicati i dati contrastanti e tutt'altro che lusinghieri del Sole 24 Ore.

Se per il quotidiano nel 2016 Roma si registrava 13esima in classifica, vincendo 3 posizioni rispetto al 2015, quest'anno la Capitale staziona sullo scalino numero 24, con un -11 rosso ben evidente.

Il carico da novanta del Pd non ha tardato a farsi sentire: “Cassonetti strapieni, città sporca, mezzi pubblici che non passano mai, imprese in crisi che fuggono. Un quadro desolante che non sembra vedere un punto di svolta. Una giunta grillina di incapaci che sta portando Roma al fallimento”, ha commentato il deputato, Marco Miccoli.

Ironico e amaro anche il consigliere comunale Orlando Corsetti: “Che risultati stellari, anzi pentastellati! Se continuano così, da retrocessi finiremo fuori graduatoria”.

Non si è astenuta nemmeno la capogruppo del Pd in Campidoglio Michela Di Biase che con una nota al vetriolo ha ricordato a Raggi le proprie responsabilità: “La nostra città perde undici posizioni e scende al 24° posto. Oltretutto cede il primato della cultura a Firenze. Si accentua la fase di declino che tocca tutti i settori economici della capitale. Il degrado, i servizi inadeguati, l'assenza di significativi progetti di sviluppo e le continue emergenze stanno mortificando Roma. La sindaca rifletta e anziché prodigarsi in polemiche sterili contro il governo ed altre istituzioni colga le occasioni che si presentano per il sostegno della capitale. Soprattutto spieghi ai romani, come intende rilanciare la competitività internazionale, lo sviluppo economico e il prestigio socio-culturale di Roma che oltre ad essere la capitale di uno dei paesi del G7 è anche centro religioso dell'umanità".

La consigliera di Roma Capitale Giulia Tempesta, poi, ci ha tenuto a sottolineare come Raggi avesse gioito (troppo in anticipo) della classifica pubblicata da ItaliaOggi e redatta dalla Sapienza: “Non sono passate nemmeno 24 ore dal post su Facebook della Sindaca Raggi in cui annunciava un ‘un miglioramento della qualità della vita a Roma’, che nel rapporto annuale sulla qualità della vita stilato dal Sole 24 Ore, Roma scivola al 24° posto, perdendo ben undici posizioni. Così come le perdono Torino e Livorno, altre città amministrate dal Movimento 5 Stelle”.
“La qualità della vita a Roma – continua Tempesta - è in caduta libera ed è sotto gli occhi di tutti: dagli autobus che prendono fuoco in pieno centro al degrado che si percepisce in ogni angolo della città. Immaginiamo che anche questa volta sia tutto frutto della nostra immaginazione, delle fake news o di un complotto ordito dai poteri forti del Sole 24 Ore contro il Movimento 5 Stelle. Nel frattempo, per completare la favola che ogni giorno ci racconta la Sindaca Raggi, aspetteremo con fiducia l’annuncio dell’arrivo in Giunta del Bianconiglio, del Cappellaio Matto e dello Stregatto. Dovessero, magari, far meglio di lei e della sua Giunta... chissà".

Eppure i dati della Sapienza avevano raccontato di una città migliore rispetto al 2016, anche se non sotto ogni punto di vista. La grande vittoria era rappresentata dal tenore di vita, che secondo lo studio era aumentato talmente tanto da far schizzare Roma dal 103esimo al 28esimo posto in appena un anno di 5 Stelle.

Non si parlava nemmeno domenica, però, di crescita generalizzata, ma di un lieve miglioramento per quanto riguardava Affari e Lavoro. L'Ambiente rimaneva a un punto morto, senza grandi cambi rispetto al 2016. Il tema Sicurezza, nonostante la percezione dei cittadini dopo gli ultimi casi di stupro e omicidio, registrava poi un +2, per il calo di eventi criminali e aggressioni.
Male invece il disagio sociale, in aumento dal 58esimo al 64esimo posto; buona, al contrario, la crescita demografica, settore in cui Roma guadagna 6 posizioni.

Tags:
qualità della vitaclassificaitaliaoggisole 24 orecrollodeclinovirginia raggifacebookla sapienza
Loading...



Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

Coronavirus, la verità sul crash Inps: 300 tecnici pagati come giardinieri

i più visti
i blog di affari
Tg1, Carboni conduce al posto di Giorgino. Ecco il retroscena clamoroso
Di Francesco Fredella
MUSICA. Il COVID-19 non lo ferma: Filippo Pezzini lancia l’album “Flemmatico”
Greta V.Galimberti
COVID-19. Lettera al presidente Conte da Istituto Diplomatico Internazionale
Paolo Brambilla - Trendiest

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.