A- A+
Roma
“Quella Miss ha posato nuda”, ecco le foto. Bufera prefinali Miss Italia

“Quella Miss Italia ha posato nuda e va squalificata”. E sullo storico concorso esplode una nuova polemica. A denunciare una delle ragazze che avrebbe violato il regolamento ben visibile sul sito dell'organizzazione di Patrizia Mirigliani, è un mamma romana che si è premurata di verificare in rete, uno ad uno , tutti i profili delle ragazze riunite dal 30 a Jesolo per le prefinali nazionali e tirar fuori, vita e miracoli delle ragazzine che sognano un futuro nel mondo dello spettacolo.

E, sorpresa delle sorprese, sotto accusa è finta la ventenne Claudia Guarnieri, 20 anni, mamma russa e padre italiani eletta Miss Milano.

miss italia regolamento
 

Ebbene, si legge nella lettera-denuncia inviata alla redazione, “quella ragazza ha posato nuda per la rivista GQ in un servizio ben visibile sia con una ricerca su google che sul sito della celebre rivista, dove appare a seni nudi in uno shooting firmato dal fotografo Emanuele Ferrari e pubblicato il 22 settembre del 2015 dal titolo Wallpaper, le ragazze al muro: Claudia Guarnieri scattata da Emanuele Ferrari.
Non contenta della denuncia, la mamma giustiziera ha anche allegato l'articolo 8 del regolamento del concorso, comma F che dice espressamente che per “essere ammesse al concorso, le aspiranti devono avere tutti i requisiti, tra cui non essere mai state ritratte per propria volontà o comunque col proprio consenso in pose di nudo, o in ogni caso sconvenienti”.
“Dunque – conclude la mamma premurosa di eliminare quante più concorrenti della “miss di casa” -  la signorina Guarnieri va espulsa dal concorso immediatamente”.

Ovvio che la mamma chiede di rimanere anonima. In ballo c'è una carriera. Quella della figlia.

Tags:
missmiss italiagqclaudia guarnierijesolomiss nudapatrizia mirigliani



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Green Pass obbligatorio, Italia avamposto del nuovo ordine terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Brunetta non va al Premio Socrate: c'è Palamara
Green Pass, il lasciapassare per i sudditi del capitalismo terapeutico
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.