A- A+
Roma
Raggi-CasaPound, il match finisce in tribunale: “Nessuna minaccia ai rom”

Non si ferma il match tra Virginia Raggi e l'estrema destra. Dopo le proteste anti-rom di Torre Maura prima e Casal Bruciato poi, CasaPound risponde alle accuse del sindaco M5S e rilancia portando il duello in tribunale: “Da noi nessuna minaccia ai rom, quereleremo Raggi”.

 

“CasaPound non ci fa paura” aveva scritto su Facebook Virginia Raggi, ma dopo aver attributo al movimento di estrema destra la colpa per le proteste che sono esplose nelle periferie di Torre Maura e Casal Bruciato contro i rom al gruppo di estrema destra, CasaPound risponde alle accuse annunciando di querelare il sindaco di Roma.

“CasaPound non ha mai minacciato nessuno – scrivono in una nota -. La sindaca dovrà rispondere delle sue affermazioni gravissime e diffamatorie: quereleremo la Raggi e chiunque altro si permetta di attribuirci parole e comportamenti che non ci appartengono”.

“La Raggi non infanghi il nostro nome per nascondere la sua inettitudine – prosegue il movimento -. Nella posizione di CasaPound Italia non c’è razzismo né intolleranza. Semplicemente, ci battiamo perché famiglie italiane col massimo punteggio in graduatoria e in attesa da anche dieci anni di una casa popolare non siano scavalcate da rom e stranieri. Ma questo facendo legittimamente politica e non certo minacciando qualcuno”.

Commenti
    Tags:
    periferie romacaos periferieraggicasapoundestrema destratribunalequerelaprotesta anti-romromtorre mauracasal bruciato



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Covid, emergenza continua: un nuovo efficace metodo impiegato dal governo
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Covid, il referendum contro il green pass è una pessima strada da seguire
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    PROGETTI PER LE CITTA’ E PER LA TUTELA DELLA VISTA
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.