A- A+
Roma
Raggi, il sindaco M5S abbandonato a se stesso: Virginia in balia di Roma

Raggi, il sindaco abbandonata a se stesso. Virginia sola in balia di Roma: rifiuti, grandi opere, occupazioni, Casapound e anche la novità “mandato zero”.

 

"Il sindaco è una figura tendenzialmente sola, deve portare avanti un programma. Quando mi serve aiuto vado dai ministri e c'è collaborazione istituzionale, non ho tempo di pensare alle polemiche". Lo ha detto il sindaco di Roma Virginia Raggi, intervistata da Agorà Estate su Rai3, rispondendo ad una domanda se non si senta isolata all'interno del M5s. "Noi dobbiamo fare tutto quello che è necessario per portare Roma ad essere una capitale internazionale – ha continuato –. Ho tutta l'intenzione di farlo, ho le mani libere, posso fare veramente quello che voglio, non dipendo da nessuno, non devo rendere favori a nessuno, non devo dare risposte a nessuno se non ai cittadini romani".

Poi inevitabile la discussione su Casapound e l'immobile occupato di via Napolene III: "Se dipendesse da me la sgombererei domani ma gli sgomberi non dipendono dal sindaco. Allora noi siamo partiti dalla scritta dove si legge CasaPound ma in realtà c'è scritto 'me ne frego. Tanta gente attende una casa e loro cosa fanno? Occupano un palazzo in piano centro, non è possibile tollerare oltre questo simbolo di prepotenza. Il Demanio finalmente ha avviato le carte per procedere allo sgombero, noi siamo pronti, daremo assistenza. Si tratta di una situazione ingiusta, illegale". Quanto al voto contrario di giovedì di M5S e Lega ad una mozione alla Camera che richiedeva lo sgombero dell'immobile, la Raggi ha replicato: "I giochi di palazzo mi interessano molto poco, io ero lì per rimuovere una scritta illegale, quello che accade nel Parlamento, questi giochini, non ci interessa".

Un altro problema che la Raggi ha nella sua lista è quello relativo alle grandi opere. Il sindaco userebbe volentieri i soldi bloccati per la Tav su Roma: "Io sono per le grandi opere utili, noi continuiamo a lavorare per la Metro C, faremo anche la Metro D. Se a Roma vogliono dare i miliardi che servono per fare la Tav noi ci facciamo altre linee di metropolitana e siamo contentissimi. Servono le opere utili non quelle inutili".

Infine chiusura sul “mandato zero”, ovvero colui che le impedirà di ricandidarsi come sindaco di Roma: "Mi ha fatto un po' ridere questa cosa del mandato zero perché ci ho messo un po' di tempo a capirla".

Raggi contro Casapound: la notifica sulla scritta è un post per Salvini

Commenti
    Tags:
    raggisindaco raggiraggi m5semergenza romacasapoundmandato zerosgomberioccupazioni romagrandi opere. agorà rai3




    Loading...



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    L'ombra di Forza Italia sull'università grillina: rivoluzione alla Link Campus

    L'ombra di Forza Italia sull'università grillina: rivoluzione alla Link Campus

    i più visti
    i blog di affari
    La bordata di Paola Ferrari alla Leotta: “Vuole dare ‘mmagine da Barbie...”
    Francesco Fredella
    Vince il sì, ma gli unici a poter brindare sono i neo-oligarchici liberisti
    FINANZIAMENTO SOCI - RINUNCIA DEI SOCI ALLA RESTITUZIONE - TASSABILITA'

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.