A- A+
Roma
Raid al Cinema America: processo a febbraio per gli esponenti di Casapound

È stato fissato al 26 febbraio 2021, a causa dell’emergenza coronavirus, il processo per l'aggressione subita da due ragazzi, che indossavano la maglietta del Cinema America, avvenuta il 16 giugno dello scorso anno a Trastevere per mano di cinque giovani esponenti dell'estrema destra romana. Ben 616 giorni dopo l'aggressione.

 

Tre dei cinque ragazzi, accusati di lesioni e violenza aggravate, sono stati arrestati lo scorso ottobre dai poliziotti della Digos e sono finiti ai domiciliari. Nell'ordinanza, il gip Clementina Forleo parlò di "tre soggetti già noti per la loro militanza nelle file del movimento di estrema destra 'CasaPound' e per essersi in passato resi responsabili di analoghe azioni".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    raid cinema americaaggressione ragazzicinema americaaggressione cinema americacasapound



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Zaino sospeso: l'iniziativa continua


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.