A- A+
Roma
"Randellate a Caltagirone e soci". Metro C, la furia Cinque Stelle
Francesco Gaetano Caltagirone e Malvina (Foto per concessiona Dagospia)

Il giorno dopo il nuovo accordo tra il Comune a guida commissariale e il General Contractor della Metro C per un'agevolazione da 44 milioni di euro sulle penali comminate per i ritardi nella consegna della tratta Lodi-Centocelle (da 97 a 53 milioni", deflagra la furia del Movimento Cinque Stelle.
A denunciare "il favore" e a promettere una severissima azioni di ri-analisi e valutazione dei costi con "Caltagirone e soci" e l'ex capogruppo nella rosa di candidati a sindaco, Marcello De Vito. Un post al vetriolo, con espressioni che la dicono lunga sulle intenzione del Movimento qualora riuscisse la scalata al Campidoglio di passare dalle trattative al "randello". E il post velenossissimo si impadronise di Facebook. Scrive De Vito: "METRO C. MA SI'... FACCIOMOGLI PURE LO SCONTO DA 44 MILIONI! Tronca "rilancia" e fa uno sconto di 44 milioni sulle penali a METRO C, il consorzio di imprese esecutore che comprende anche la società di CALTAGIRONE! E per quale motivo? Per una maxiopera che è passata da 2,2 Miliardi a 3,7 per non arrivare a San Giovanni, ove sarebbe dovuta arrivare nel 2011? Quando entreremo in Campidoglio altro che sconti... RANDELLATE! Si cambia registro (di contabilità) con Caltagirone e soci! Visto che il 1° punto del programma è la mobilità, una delle prime azioni da intraprendere sarà proprio l'esame delle responsabilità del Consorzio esecutore dal 2008 oggi, dalla prima delle circa 45 varianti (eliminazione tronchino a S. Giovanni) all'ultima,
dal primo accordo bonario per le riserve (da parte di un General Contractor?) all'ultimo accordo, FATTO DAL DUO MARINO/IMPROTA il 9.9.2013 CONTRO LA VOLONTA' dell'allora Assessore al Bilancio DANIELA MORGANTE, magistrato di Corte dei Conti! Un accordo con cui è stato fatto un altro bel rilancio da 90 milioni!!!".
E visto che la scelta del popolo di Grillo per i programma di Roma ha messo la mobilità in testa, Marcello De Vito rilancia i punti programmatici: "Si parla da anni di mobilità sostenibile, ma non si ha il coraggio di attuarla.
CORSIE PREFERENZIALI E SEMAFORI INTELLIGENTI - La velocità commerciale degli autobus è la più bassa d'Europa: 15 km/h. Le cause sono sotto gli occhi di tutti, ogni mattina. Con Enrico Stefàno presentammo una proposta di delibera per aumentare del 50% le corsie preferenziali. Ricordo bene le varie capigruppo in cui chiedevamo la sua calendarizzazione: "E' giù tutto previsto nel PGTU", ci veniva detto. Sarà, ma le corsie preferenziali non sono aumentate. Vanno fatte e di corsa.  Il costo è esiguo e si possono utilizzare anche i proventi delle multe ex art. 208 CdS.  Il beneficio alla lunga sarà per tutti, anche per chi pensa inizialmente di subirne un danno.
Altro strumento da utilizzare è quello dei semafori intelligenti, per dare la precedenza ai mezzi pubblici. Anche su questo varie proposte M5S sono rimaste nel cassetto. Le tireremo fuori.
METROPOLITANE DI SUPERFICIE - In questi anni abbiamo fatto una denuncia fortissima sulla METRO C, per il suo incredibile aumento di costi e tempi. In particolare l'esposto sull'accordo fatto da Marino in data 9.9.2013 ed il relativo "balzello" da 90 milioni di Euro (ed ennesimo rinvio dei tempi).
Avevamo ragione: ora dovremo limitare il danno ed investire su un altro modello di sviluppo della mobilità. Ferma la necessità di migliorare le tre ferrovie esistenti (Lido, Viterbo, Giardinetti), le metropolitane di superficie possono essere un'ottima soluzione: il costo è pari ad 1/10; il tempo di realizzazione -se paragonato ai tempi della C- anche meno...
PISTE CICLABILI - Anche su questo, numerose proposte M5S .
Ma il Sindaco ciclista nulla ha fatto per rendere Roma una città davvero ciclabile, a dispetto delle promesse millantate in campagna elettorale. Azioni:
Manutenere le piste esistenti (spesso impraticabili) ed aumentarne il numero, partendo da quelle sulle vie consolari. La pista sulla Nomentana era prevista nel bilancio 2012, poi è sparita!
Fare un vero progetto di bike sharing sul modello di altre capitali.
Realizzare parcheggi in tutte le fermate delle linee metropolitane per favorire gli spostamenti intermodali.
IMPIEGO DELLE APP - Il 13.11.2013 passava una nostra mozione per consentire l'acquisto dei biglietti ATAC tramite APP, come già avveniva in altre città italiane. Ci si arriva. Anche sullo sviluppo delle APP di chiamata dei Taxi è stato fatto un ottimo lavoro con Enrico Stefàno. E' una strada su cui proseguire".

E su Marcello De Vito l'influencer di rete Gianluca Bardelli, scende in campo: "Votazione per il candidato sindaco di Roma? Io ho votato per Marcello De Vito. Ovviamente è una mia personale valutazione, ma Roma è una città complicata e Roma può governarla esclusivamente De Vito e la sua squadra".

Metro C, inferno a 5 Stelle. Denuncia a Cantone: sperperi

Tags:
caltagironemetro ctroncametropolitanede vitocinque stelle
Loading...
Loading...




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Nasce la Chiara Ferragni Economy
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento
Il potere del Gaman per superare gli tsunami della vita e del lavoro
Perché la monarchia inglese non è in discussione?
Di Ernesto Vergani

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.