A- A+
Roma
Rando manda ko Galanti. Assolto per Malagrotta

"Assolto perché il fatto non sussiste". Per il manager del settore ambientale Francesco Rando, da anni collaboratore di Manlio Cerroni nelle gestione di diverse aziende, è arrivata la dodicesima assoluzione.
In qualità di amministratore della E-Giovi è stato accusato dal pubblico ministero Alberto Galanti di "non aver rispetto le prescrizioni per la gestione della discarica, relativamente all'obbligo di ricopertura quotidiana dei rifiuti solidi urbani".
I fatti risalgono al 2011 quando una serie di esposti convinse la Procura a procedere nei confronti di Rando ma poi a fare un clamoroso dietrofornt di fronte alle argomentazioni legate alla gestione ordinaria della discarica che impedivano la ricopertura immediata durante le operazioni di scarico dei rifiuti.
E' stata la stessa Procura a richiedere l'assoluzione anche se in udienza il piemme Alberto Galanti non si è presentato, preferendo lasciare l'onere della "sconfitta" ad altra collega. La sentenza è stata emessa il 28 ottobre, dinanzi la X Sezione penale del Tribunale, presieduta dalla giudice Arcieri.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
randomalagrottarifiutiambienteprocura romagalanti



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green Pass più esteso per i guariti dal Covid: appello al Governo
L'opinione di Tiziana Rocca


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.