A- A+
Roma
Rapina e morde due prostitute su via Salaria: arrestato “Dracula” tunisino

È stato arrestato il “Dracula” tunisino, che, fingendosi un cliente, ha aggredito “armato di denti affilati” due prostitute romene per poi derubarle di borse e cellulari.

 

Il giovane straniero ha avvicinato la scorsa notte le due donne su via Salaria, per poi sferrare una serie di morsi terribili su braccia e sul volto. L'intervento di alcuni carabinieri in transito ha scongiurato il peggio per le due donne, accompagnate all'ospedale Sandro Pertini a causa delle ferite. Il 17enne, dopo un breve inseguimento, è stato arrestato e portato in caserma, poi trasferito presso il Centro di Prima Accoglienza per i Minori di via Virginia Agnelli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Il vampiro di via Salaria dovrà rispondere di rapina aggravata.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
rapinamordeprostitutevia salariaarrestatotunisinodraculavampiroroma



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid, Lancet smonta le tesi che stigmatizzano i non vaccinati
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi-Schwab, vis a vis due protagonisti dell'ordine neoliberale filobancario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Violenza donne, la maratona radiofonica che dà voce alla lotta agli abusi
L'opinione di Tiziana Rocca


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.