A- A+
Roma
Registro tumori del Lazio, una banca dati monitora 6 mln di persone

Nasce in Lazio il Registro tumori regionale: uno strumento di conoscenza completa dei casi sul territorio, per rendere ancora più efficiente il contrasto delle neoplasie. Fino ad oggi il servizio era funzionante soltanto nella provincia di Latina e in via sperimentale. Il Registro raccoglie tutti i casi di tumore della popolazione adulta e infantile residente nelle 5 province in una banca dati completa e centralizzata.

 

Nel mondo esistono altri registri simili, che se venissero potenziati e collegati tra loro permetterebbero uno scambio di informazioni fondamentale per affrontare al meglio i casi dei singoli pazienti osservando i risultati derivati da altre cure. Un report completo sul paziente, infatti, può essere di grande aiuto nel suo trattamento. Proprio per questo il Registro del Lazio è stato progettato con elevati livelli di automazione, come sistema in grado di sfruttare al meglio i sistemi informativi e le tecnologie informatiche esistenti, utilizzando metodologie in grado di mantenere alti standard di qualità e di aumentare al contempo la velocità di produzione dei dati.

Il Registro copre una popolazione pari a 5.792.384 residenti (di cui 48,5% residenti a Roma) con un numero medio di casi incidenti per anno pari a 37.309, di cui 19.238 casi negli uomini e 18.071 nelle donne (dati relativi al 2010-2015). E' organizzato in un'unità centrale di coordinamento presso il Dipartimento di Epidemiologia del Servizio sanitario regionale (Dep Lazio) e di sei unità funzionali presso l'Ifo-Regina Elena per la provincia di Roma e presso le Asl per le province di Latina, Viterbo, Frosinone e Rieti. Una delle unità funzionali (Registro tumori infantili) è allocata presso il Dep Lazio.

Il Registro dei tumori del Lazio ha iniziato le sue attività nel settembre del 2015, l'anno dopo è stato istituito il Comitato tecnico scientifico di cui fanno parte 33 componenti. Per le finalità della realizzazione del registro tumori della Regione Lazio è stato istituito il Registro dei referti dei servizi di anatomia patologica.

"Oggi parte un'altra grande novità per la sanità del Lazio - ha detto il presidente della Regione Nicola Zingaretti - l'avvio dell'organizzazione del Registro dei tumori. Con un incontro con tutti i professionisti per l'avvio delle 'breast unit' nelle strutture ospedaliere che stanno trasformando il Lazio in una delle regioni all'avanguardia nell'impegno contro i tumori. La strada è ancora lunga, sicuramente però il Lazio è più forte, perché sta affrontando temi e questioni per troppi anni lasciati nel cassetto".

 

Tags:
registro tumorilazioregione lazionicola zingarettisanitàsaluteneoplasietumoricurapazientebanca dati
Loading...



Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Coronavirus: #iorestoacasa ma Zingaretti regala 50 mln a musei e sagre paesane

Coronavirus: #iorestoacasa ma Zingaretti regala 50 mln a musei e sagre paesane

i più visti
i blog di affari
Coronavirus, la lezione della Cina? Non vi sarà salvezza senza sovranità
Di Diego Fusaro
Davide Pracchi ci parla dei finanziamenti alle imprese garantiti dallo Stato
Paolo Brambilla - Trendiest
Selvaggia Lucarelli: “Fai rumore” (altro che Diodato)
Francesco Fredella

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.