A- A+
Roma
Roma a mano armata: la mafia cambia pelle e si adatta. L'analisi della Dia

La realtà romana è "particolarmente complessa sotto il profilo delle infiltrazioni criminali, che vedono all'opera qualificate proiezioni delle realtà di tipo mafioso italiane(siciliane, calabresi e campane in primis) che sono riuscite facilmente ad adattarsi alle caratteristiche socio-economiche del territorio di elezione".

E' quanto rilevano gli analisti della Direzione investigativa anti-mafia nell'ultima relazione semestrale. "All'occorrenza queste compagini criminali sanno perfettamente intersecare i propri interessi non solo con i sodalizi di matrice straniera ma anche con le formazioni delinquenziali autoctone" che hanno adottato il modello organizzativo ed operativo di tipo mafioso. Significativa a tal proposito la sentenza del 26 ottobre 2017 della Corte di Cassazione nell'ambito dell'inchiesta Nuova Alba, che ha riconosciuto il metodo mafioso adottato ad Ostia dalla famiglia Fasciani; o l'episodio in cui un esponente della famiglia Spada (legata ai Casamonica) ha aggredito un giornalista che cercava di intervistarlo ed in cui a distanza di pochi giorni la Dia di Roma ha disposto il fermo dell'aggressore per lesioni e minacce, aggravate dal metodo mafioso.

Nella Capitale, in zona sud est "si segnala l'operatività del clan Casamonica, aggregato criminale storico, che poggia il suo potere su una solida base familiare. Tra le sue attività - prosegue la relazione Dia - primeggiano "le condotte usuraie ed estorsive, i reati contro la persona, i traffici di droga ed il reimpiego di capitali illeciti". In questo contesto sono stati eseguiti dalla guardia di Finanza "il sequestro di quattro società, un cavallo da corsa, nove unità immobiliari e un ristorante per un valore complessivo di oltre 2 mln di euro" nei confronti della famiglia Di Guglielmo, legata ai Casamonica.

Secondo quanto indicato nella relazione, ancora a dicembre l'Arma dei carabinieri ha tratto in arresto un esponente del clan Casamonica latitante che doveva espiare una pena di oltre 11 anni di reclusione; nello stesso mese la polizia di stato ha arrestato per estorsione e reati in materia di stupefacenti un altro appartenente alla famiglia Casamonica,; a novembre la polizia di stato ha arrestato un pluripregiudicato (appartenente alla famiglia Di Silvio, di Latina ed imparentata con i Casamonica e gli Spada), per sequestro di persona a scopo di rapina ed estorsione.

Tags:
romacriminalitàcasamonicafascianidiamafiaantimafiadi guglielmodi silviospada


Loading...




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Coronavirus, Nerola ex zona rossa presenta il bracciale per il distanziamento

Coronavirus, Nerola ex zona rossa presenta il bracciale per il distanziamento

i più visti
i blog di affari
Giustizia penale, dalla Lega una proposta utile, ma la sinistra non la leggerà
di Annamaria Bernardini De Pace
Lockdown, meno 630mila fumatori di bionde. Aumentano l'e-cig 218mila.
di Mariella Colonna
Ascolti tv, La casa nel bosco di Antonella Clerici diventa un format
Francesco Fredella

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.