A- A+
Roma
Roma, l'afa regna ma Raggi e il Comune M5S pensano già all'albero di Natale

Caldo, afa e massima a 35 gradi: Roma “brucia” ma il Comune pensa all'albero di Natale. Il Campidoglio cerca nuovi sponsor per lo Spelacchio 2019/2020, ma non saranno ammessi tutti: prese in considerazione sponsorizzazioni dai 400.000 euro in su.

 

In piena estate a Roma si pensa già al nuovo Spelacchio. Da lunedì mattina è online l’Avviso Pubblico per la ricerca di proposte di sponsorizzazione tecnica per la realizzazione del tradizionale albero di Natale in piazza Venezia in occasione delle festività natalizie 2019/2020. L’Avviso consente l’invio di proposte dall’8 luglio fino al termine delle ore 18.00 del 9 agosto 2019. La sponsorizzazione ha per oggetto la realizzazione dell’albero senza alcun costo per l’Amministrazione ed è accessibile a soggetti pubblici o privati interessati.

Nella scheda tecnica sono contenuti tutti i dettagli richiesti: il periodo di allestimento, dall’8 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020; il posizionamento obbligatorio in un determinato spazio di Piazza Venezia; il valore dichiarato non inferiore a € 400.000 oltre iva e infine le caratteristiche specifiche dell’albero come la tipologia, l’estetica, l’altezza e il diametro, gli addobbi, il puntale, le luci, il basamento. Importante un piano di comunicazione, sia complessivo che specifico, dell’evento inaugurale previsto per l’8 dicembre che possa far conoscere al meglio alla cittadinanza la valenza dell’evento.

Lo scorso anno, quando l'albero fu sponsorizzato da Netflix – IGP Decaux, furono registrati 30 mila partecipanti all’evento inaugurale e oltre 266 mila persone avevano visitato l’albero nel periodo di sponsorizzazione, con una media di circa 9 mila persone al giorno.

“L’obiettivo – dichiara l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi Cittadini Daniele Frongia – sarà quello di bissare o ancor meglio superare il successo della scorsa stagione. Come Amministrazione, in particolar modo insieme alla Direzione Grandi Eventi, abbiamo incentrato l’evento puntando, come in altre città, alla sponsorizzazione, modalità che offre la possibilità di avere un albero e una campagna comunicativa di altissimo livello. Lo scorso anno l’hashtag #Spelacchio ebbe oltre 43 mila post pubblicati, con circa 2400 selfie realizzati dai cittadini con lo sfondo di Piazza Venezia e dell’albero targato Netflix: numeri che sottolineano quanto sia stato apprezzato da tutti, romani e turisti che facevano la fila per passare nell’area alla base dell’albero. Oltre 600 gli articoli che ne parlarono, fra web e cartacei, a dimostrazione di come anche la stampa si sia ricreduta e abbia dato risalto a un grande evento realizzato nel migliore dei modi”.

“Attendiamo fiduciosi – conclude Frongia – un nuovo grande sponsor che saprà rendere una delle piazze più belle della Capitale, e del mondo, ancora più affascinante e magica per il periodo natalizio”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    romaafaafa regnacaldoestatealbero di natalenataleraggicomune di romam5sspelacchioavviso pubblicosponsorsponsorizzazioni



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Caso Beccaglia: "Io, donna e medico, dico che non è violenza sessuale"
    Cancellare il Natale? Un modo per turbare l'identità altrui
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    BANDI ERASMUSPLUS, AIUTI AI GIOVANI, ESSP PER SICUREZZA SOCIALE LAVORATORI
    Boschiero Cinzia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.