A- A+
Roma
Roma, bilancio in Ffp2. Gualtieri esulta. La 5 Stelle Meleo: “Fiumi di parole”

A circa 12 ore dal primo appello l'Assemblea di Roma Capitale ha approvato il Bilancio di previsione 2022-2024 in seduta notturna, il primo dell'amministrazione Gualtieri.

"Dopo aver esaurito l'esame di oltre 1.400 Ordini del giorno e 500 emendamenti, “P.p erché Roma non può aspettare", è stato il commento della presidente dell'Aula Svetlana Celli su Fb, dove ha pubblicato un selfie in Aula Giulio Cesare con il sindaco di Roma, al termine della sua prima maratona elettorale.

Omicron detta le regole

La sessione è stata ostacolata dall'arrivo della variante Omicron, che ha impedito la prima fase dell'esame in presenza, dopo il mini-cluster che aveva spedito in quarantena a casa la stessa presidente Celli. Gli ultimi giorni di discussione sono stati effettuati in modalità mista, con 3 consiglieri a casa, per gli altri l'obbligo di indossare in Campidoglio la mascherina Ffp2 e l'invito a sedersi ai banchi dopo aver effettuato un tampone, con esito negativo, da effettuarsi su base volontaria e a pagamento direttamente in Campidoglio, presso una postazione fissa dell'Ipa.

Gualtieri: "Roma pià semplice e vicina ai cittadini"

Per il sindaco Gualtieri, Da subito ci siamo messi al lavoro per una manovra che consentisse a Roma di rinascere, più semplice per i cittadini, più vicina alle persone”. E ancora: "Il bilancio appena approvato - prosegue - va esattamente in questa direzione: abbiamo incrementato ifondi per l'istruzione in modo da avviare una manutenzionestraordinaria delle scuole e abbattere le rette dei nidi.Aumentato le risorse per interventi ambientali e di decorourbano, oltre che per la manutenzione straordinaria della retestradale e dei marciapiedi di tutti i municipi". Gualtieri,inoltre, sottolinea: "Stanziamo importanti risorse perrilanciare il trasporto pubblico, avviare la manutenzionestraordinaria delle gallerie della metro A e B e acquistare nuovi convogli e tram. Dieci milioni in piu per i Municipi, che potranno cosi rispondere meglio alle esigenze specifiche delterritorio. Piu risorse per il sociale e per il settorestrategico della cultura, che vogliamo venga maggiormente diffusa soprattutto nelle periferie. Stanziamo risorse, inoltre,per potenziare il censimento del Patrimonio e per accelerarel'erogazione del contributo affitti, finanziato dal Governo edalla Regione ma non ancora erogato. E poi, l'avvio della progettazione di opere da realizzare grazie ai fondi del Pnrr egli importanti interventi di efficientemento energetico sugliimmobili di edilizia residenziale pubblica e quelli percontrastare il dissesto idrogeologico".

Claudio Mancini: "Le somme impegnate erano virtuali"

E sul bilancio rompe il silenzio il deputato Pd, Claudio Mancini, azionista di riferimento della Giunta Gualtieri: “Un lavoro colossale in un contesto in cui gran parte delle somme impegnate non venivano spese e gli investimenti erano virtuali per assenza di progettazione. Altri racconteranno nel merito meglio di me e con più cognizione. Io voglio solo sottolineare come in aula questo lavoro sia stato guidato da Giulia Tempesta presidente della commissione bilancio che ha discusso per settimane le tante delibere propedeutiche e centinaia di emendamenti e ordini del giorno. Una amica ed una amministratrice di valore. Giulia ha poco più di trent'anni ed assieme ad altri della sua generazione si sta caricando il compito di far ripartire Roma dopo anni di immobilismo e sciatteria”.

Linda Meleo, capogruppo M5S: "na brusca frenata al percorso fatto per avvicinarla alle grandi capitali europee"

Diverso il tono di Linda Meleo, capogruppo M5S e ormai leader dell'opposizione: “Tante parole sulla 'Città dei 15 minuti' ma poche risorse e zero indicazioni per incentivare la mobilità dolce, rendere la Capitale più sicura, anche per i più deboli, e aumentare la partecipazione dei cittadini. Il bilancio 2022-24 che l'amministrazione Gualtieri dà a Roma, con l'approvazione in Assemblea capitolina, dà una brusca frenata al percorso fatto per avvicinarla alle grandi capitali europee. È un bilancio immaturo e scritto in fretta e furia. Un grande assente è la sicurezza stradale e la mobilità sostenibile. Mancano infatti le risorse per costruire una città più vicina ai romani: nessuna risorsa per realizzare corsie e piste ciclabili, neanche il GRAB, isole ambientali e zone 30, messe in sicurezza e ridisegno degli incroci, attraversamenti pedonali luminosi, corsie preferenziali per i bus”.

Entra nel dettaglio la Meleo: “Su questi temi abbiamo presentato degli ordini del giorno che dovevano impegnare Sindaco e Giunta a proseguire progetti già avviati o a realizzarne di nuovi, ma sono stati tutti bocciati, segno di quanto interessino, nei fatti e non a parole, i temi della mobilità dolce e attiva a questa amministrazione. ulla su tanti altri fronti, nessuna risorsa per la sicurezza nelle scuole, per nuovi progetti di illuminazione pubblica e nulla di specifico o ragionato per le manutenzioni stradali. Sulla partecipazione poi, non è stato inserito nessuno dei progetti legati al bilancio partecipativo, quelli che erano stati scelti dai cittadini sulla base di un processo di coinvolgimento delle persone sull’uso di risorse del bilancio di Roma. Gravissimo che a parole si dica ‘coinvolgiamo tutti’ e poi si scelga di cassare tutte le proposte e le progettualità indicate dai cittadini”.

Commenti
    Tags:
    bilancio romaclaudio mancinigiunta gualtierilinda meleoromaroma capitalesvetlana celli



    Tifosi tutti in fila per la Roma: boom di abbonamenti in 16 ore

    Tifosi tutti in fila per la Roma: boom di abbonamenti in 16 ore

    i più visti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.