A- A+
Roma
Roma Capitale, Raggi terrorizzata dal passaggio dei poteri della Regione

di Donato Robilotta *

 

Non so come definirla se non kafkiana, l’audizione della Raggi alla Pisana in merito alla proposta di legge di attuazione della del Rio e del trasferimento di competenze a Roma Capitale e al sistema degli enti locali. La sindaca ha esordito dicendo che si aspetta la convocazione anche da sindaca della città Metropolitana, perché oggi era in commissione solo come sindaca di Roma, creando qualche imbarazzo perché essendo al vertice delle due amministrazioni doveva arrivare con le idee chiare.

 


Né vale la scusa che si è insediata da poco perché chi si candida ad una importante carica istituzionale deve prepararsi a dovere prima, per essere pronto a governare da subito in caso di vittoria.
Ma quello che veramente rasenta l’assurdità è che rispetto alla pochezza delle funzioni che la proposta di legge prevede di trasferire, come ho già scritto, la Sindaca ha detto di volerne ancora di meno. Si a quelle sullo sviluppo e le attività produttive, no a quelle sull’urbanistica e il governo del territorio, mentre sulla cultura deve ancora decidere così come sul turismo.

Ha chiesto uno snellimento delle procedure di trasferimento dei fondi del trasporto pubblico locale, senza chiedere alla Regione l’intesa, prevista dal decreto su Roma Capitale, che le consentirebbe di negoziare la quota del fondo direttamente con il governo nazionale senza passare attraverso la Regione. Ha giustamente chiesto che ci sia chiarezza sui fondi affinché la loro assegnazione sia contestuale al trasferimento delle competenze.
La sindaca Raggi ha infine annunciato che sarà il consiglio comunale di Roma Capitale e quello della città Metropolitana a prendere determinazioni nel merito delle competenze da chiedere alla Regione.

Mi auguro che presto la sindaca Raggi prenda atto che è sindaca della Capitale e non di un comune qualsiasi e soprattutto che non prevalga la tesi che meno competenze meno oneri e meno possibilità di sbagliare, perché la tesi della decrescita “felice” rischia di far collassare definitivamente Roma.

 


* Donato Robilotta , già consigliere regionale

Tags:
roma capitaleregione laziodel riopoteri romaraggim5srobilotta
Loading...



Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Elezioni Roma, Berlusconi spinge per Bertolaso: “Con lui è vittoria certa”

Elezioni Roma, Berlusconi spinge per Bertolaso: “Con lui è vittoria certa”

i più visti
i blog di affari
Il mercato della bici in Italia viaggia veloce. Intervista a Gianluca Bernardi
Francesca Lovatelli Caetani
Covid, mio figlio in quarantena ma io non posso fare smartworking: che fare?
di avv. Gian Paolo Valcavi
Recovery Fund. La Commissione europea chiarisca le precondizioni per l'Italia

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.