A- A+
Roma

Donne, latex, frustini e tacchi a spillo: la fetish mania non ha limiti. Ecco il Torture Garden Italy 2019, la festa più trasgressiva del mondo. Quest'anno, 12^ edizione, cambio di location: l'evento si sposta all'Alibi Club di Testaccio. Dress code fetish obbligatorio.

 

Il Torture Garden Italy è l'annuale edizione italiana del Torture Garden, il primo, il più grande e il più innovativo fetish party al mondo, prodotto a Roma dal “Ritual The Club”. Anche questa dodicesima edizione vedrà grandi spettacoli coi migliori performer, artisti e dj del TG e del Ritual.

Il dress code fetish è obbligatorio per accedere alla serata e vivere un'esperienza unica e indimenticabile: vietate camicie, magliette, jeans e scarpe da ginnastica, si entra solo con vestiti in pelle, latex e tacchi a spillo. Per una maggiore trasgressione, vietate l'ingresso anche con cellulari e videocamere per far si che qualsiasi cosa accada resti nel mistero.

Non mancheranno ospiti tra i più trasgressivi della scena internazionale come: Katharine Arnold, Charlotte Moran, Missy Fatale, Virgin Xtravaganzah, David Tg e Charlotte Tg.

Commenti
    Tags:
    festaeventoromaalibiritual



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Il “vecchio” Biden indica i nemici Cina e Russia
    Di Ernesto Vergani
    Faccia a faccia Salvini-Draghi: "Cosa ho chiesto al premier"
    Covid, lo smart working è il paradiso soltanto per i gruppi dominanti
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.