A- A+
Roma
Roma, ladri di rame in azione nell'ex sede dell'Alitalia: 4 rom in manette

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, su segnalazione di personale di vigilanza privata, sono nuovamente intervenuti in via del Casale Somaini, all’interno dell’ex struttura dell’Alitalia, dove hanno arrestato, d’intesa con la Procura della Repubblica di Roma, altre 4 persone nomadi, gravemente indiziate del reato di tentato furto aggravato di cavi di rame.

Già arrestati 11 rom

I Carabinieri, tra metà luglio e i primi di agosto, infatti, avevano già arrestato 11 persone, sempre nomadi, all’interno della struttura per furto di rame. I Carabinieri entrati nella struttura, questa volta hanno sorpreso quattro donne di 35, 37, 33 e 20 anni, delle quali due sono risultate essere madre e sorella di due uomini, già arrestati lo scorso 16 luglio per lo stesso reato e nello stesso luogo.   

La denuncia

La rappresentate legale dell’amministrazione straordinaria della struttura, ex Alitalia Servizi Spa ha presentato regolare denuncia querela. Il rame, circa 3.600 kg per un valore di circa 29.000 Euro è stato recuperato e sono stati sequestrati vari attrezzi per il taglio dei cavi trovati nella disponibilità delle 4 donne. Le indagate sono state condotto presso le aule di piazzale Clodio dove il Tribunale di Roma ha convalidato l’arresto.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
arresticentro alitaliaex alitalialadri ramenomadirame furtoromroma






Il sì senza veli al mare: vola l'immobiliare, romani pazzi per San Vero Millis

Il sì senza veli al mare: vola l'immobiliare, romani pazzi per San Vero Millis


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.