A- A+
Roma
Roma, meno bus e più auto private in strada. I romani non si fidano di Atac

I trasporti di Roma sono un incubo per i cittadini: negli ultimi 5 anni meno bus in strada e più auto private in circolazione, con i romani che non si fidano più dell'Atac preferendo il traffico della città all'odissea dei mezzi pubblici. Un fallimento per la Raggi che faceva della mobilità il primo problema da risolvere nel suo programma elettorale del 2016.

Secondo il dossier sul trasporto pubblico di Roma di Legambiente, che si basa sui dati pubblicato nel corso del 2020 da Aci, Atac, Istat e dall'Agenzia per i Servizi Pubblici di Roma, nella Capitale negli ultimi cinque anni sono diminuiti i mezzi: nel 2014 in città erano presenti 95,5 autobus o filobus ogni 100 abitanti, col il dato che è sceso addirittura a 82,3 del 2018.

Anche il dato sulle auto private in circolazione sulle strade di Roma è preoccupante, soprattutto se chi amministra la città ha come mantra quello di far dire addio ai cittadini alle macchine di proprietà in cambio di un migliore Tpl e un servizio di sharring senza precedenti. Dati alla mano però, succede l'opposto: secondo l'Aci, nel 2015 le auto immatricolate a Roma erano 1.754.910, nel 2019 1.771.969. Quasi 20mila in più.

Un altro dato che risalta all'occhio è poi quello della “velocità commerciale” di bus, filobus, metro e tram: per i primi è letteralmente crollata, passando dai 19 km/h del 2014 ai 13,1 km/h del 2018; per i tram è scesa da 13 km/h a 10,9 km/h; l'unico miglioramento riguarda le metro, che hanno visto salire la loro velocità commerciale da 15,8 km/h a 16,5 km/h.

“I mezzi pubblici non sono certo mai stati il fiore all’occhiello di Roma, ma secondo questi numeri c’è un evidente tracollo del servizio negli ultimi anni – commenta Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio –. Le condizioni del trasporto pubblico sono disarmanti ed è chiarissimo che con questo peggioramento, nella capitale si è impreparati a garantire distanziamento necessario sui mezzi. Di certo non sorprendono le immagini della calca in alcuni dei nodi nevralgici per il trasporto pubblico romano, tanto mento quelle su molte linee di superficie, soprattutto periferiche. Ci sono problemi irrisolti e progetti mai partiti, nonostante le ultime amministrazioni comunali li abbiano sempre considerato prioritari: basti pensare alla chiusura dell’anello ferroviario della quale si parla da decenni ma non se ne vede neanche l’ombra, così come non c’è un metro di nuova tranvia nonostante decine di progetti e rendering di nuovi tram. Fino ad arrivare alla storia del trenino Termini-Centocelle che si ferma a metà tragitto, lasciando il binario vuoto nella popolosissima periferia est fino a Giardinetti; lì il trenino non passa anche se sarebbe importantissimo ai fini del distanziamento, nonostante una delibera votata all’unanimità in aula Giulio Cesare da mesi per il ripristino e alla quale il governo della città, colpevolmente, non sta dando alcun seguito”.

Commenti
    Tags:
    bus romatpl romametro romaauto privateatacatac romaaciraggicomune romalegambienteroberto scacchilegambiente lazio


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Covid, ora fase 2 e si riapre: poi richiuderanno accusando 'i sudditi'
    Separazione consensuale dalla moglie: le rate del mutuo oneri deducibili?
    di Francesca Albi*
    Ing. Carmine Biello. La generazione elettrica e la transizione

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.