A- A+
Roma
Roma ostaggio di Casapound: via allo sgombero della sede di via Napoleone III

Via Casapound dallo storico palazzo occupato all'Esquilino. Vince la linea Raggi in accordo col Governo e il vice ministro Laura Castelli che twitta: “Ho appena saputo che è stato ordinato lo sgombero da Via Napoleone III a Casapound. Ci lavoriamo da tanto, finalmente si ristabilisce la legalità. #Virginiaraggi”.

Ma la replica del leader del movimento è immediata: “C'è stato solo un incontro sulla richiesta di sgombero della sede di Casapound di via Napoleone III”: lo ha detto il responsabile romano del movimento di estrema destra, Davide Di Stefano, dopo che il vice ministro dell'Economia e delle Finanze, Laura Castelli, ha detto che è stato ordinato lo sgombero dell'edificio occupato. L'incontro si è svolto in questura e vi ha partecipato una rappresentanza di Casapound.

Proprio nei giorni scorsi la sindaca Raggi aveva preso carta e penna e inviato due lettere al ministro della Difesa Lorenzo Guerini e a quello dell'Economia Roberto Gualtieri chiedendo lo sgombero di due occupazioni abusive di Casapound Italia. Si trattava appunto della “storica” sede di via Napoleone III, nel cuore del quartiere Esquilino, e di una nuova occupazione di un complesso edilizio di Ostia, in via delle Baleniere, gestita da un'associazione spalleggiata da Casapound Italia. Al Ministero dell'Economia, proprietario dell'edificio all'Esquilino, la sindaca aveva chiesto lumi circa l'iter di sgombero dell'immobile “occupato illegalmente da 15 anni»” A Guerini la prima cittadina ha chiesto «di ripristinare la legalità negli immobili di Ostia» di proprietà dell'Aeronautica Militare. Le due lettere il 28 maggio dopo quella che probabilmente è stata la proverbiale goccia versata proprio a Ostia, dove qualche giorno prima la sindaca - che ha ricevuto solidarietà pressoché unanime - è stata costretta a rimanere in macchina per mezz'ora a causa di una contestazione guidata dal leader locale del movimento, il consigliere municipale Luca Marsella. «Casapound - aveva detto qualche giorno fa - ce l'ha con me perché ho rotto sia a Ostia che a Roma. Nessuno degli stabili è del Comune altrimenti avrei avviato lo sgombero”.

La Corte dei Conti ha calcolato un danno erariale di 4,6 milioni per omessa disponibilità del bene e mancata riscossione dei canoni da parte del Demanio stesso e del Miur.

Loading...
Commenti
    Tags:
    casapoundcasapound sgombero romacasapound romasede casapound roma sgomberosede casapound roma occupatasede casapound roma via napoleone terzosede casapound roma occupata abusivamentecasapound sede roma abousivaraggilaura castellidavide di stefano




    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma 2021, la periferia saluta il Pd: la Lega è già in campagna elettorale

    Roma 2021, la periferia saluta il Pd: la Lega è già in campagna elettorale

    i più visti
    i blog di affari
    Riapre la discoteca del Just Cavalli Milano, meeting point deluxe
    Paolo Brambilla - Trendiest
    AUTOSTRADE E LA TRAPPOLA SEMANTICA
    Bepi Pezzulli
    Divani & Divani by Natuzzi fa sempre la differenza per innovazione tecnologica
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.