A- A+
Roma
Roma, per la successione in Procura indagato per corruzione Palamara, ex Anm

L'ex presidente dell'Anm, Luca Palamara, sarebbe indagato per corruzione. Lo riporta oggi La Repubblica scrivendo che si tratta di un'indagine, ancora in corso e durata mesi, sui rapporti che legano il magistrato a Fabrizio Centofanti, lobbista arrestato nel febbraio 2018 per reati fiscali.

La Procura competente è quella di Perugia, all'origine dell'inchiesta i veleni scoppiati per la successione alla carica di procuratore generale di Roma dopo l'uscita di Giuseppe Pignatone, andato in pensione nei giorni scorsi. Dalla Procura di Roma – scrive il quotidiano – vengono trasmessi alla Procura di Perugia, competente per le indagini sui magistrati della Capitale, gli atti relativi a una serie di circostanze che documentano una disinvolta amicizia tra Luca Palamara, magistrato della Procura, già consigliere del Csm ed ex presidente dell’Associazione nazionale magistrati e Fabrizio Centofanti, ex capo  delle relazioni istituzionali di Francesco Bellavista Caltagirone.

Affidata al pm Gemma Miliani e al Gico della Guardia di Finanza – continua Repubblica -, l’indagine sulla segnalazione arrivata da Roma procede per corruzione, perché nell’amicizia tra Palamara e Centofanti c’è qualcosa che viene ritenuto vada molto al di là dell’opportuno. Si parla di viaggi e regali galanti. L'inchiesta coinvolgerebbe anche altre persone di spicco sulle quali la procura di Perugia sta lavorando.

L'obiettivo dell'intera operazione sarebbe quello di nominare un nuovo procuratore capo a Roma nel segno della restaurazione e "silurare" i magistrati Sergio Colaiocco, Ilaria Calò, MIchele Prestipino, Paolo Ielo e Mario Palazzi, nonché Giovanni Musarò.

LA REPLICA DI PALAMARA

"Apprendo dagli organi di stampa di essere indagato per un reato grave ed infamante per la mia persona e per i ruoli da me ricoperti Sto facendo chiedere alla Procura di Perugia di essere immediatamente interrogato perché voglio mettermi a disposizione per chiarire, nella sede competente ad istruire i procedimenti, ogni questione che direttamente o indirettamente possa riguardare la mia persona".

Lo scrive in una nota il pm di Roma, Luca Palamara, ex togato del Csm ed ex presidente dell'Anm, in merito alle notizie dell'inchiesta della procura di Perugia che lo vede indagato.

Commenti
    Tags:
    romaprocura romacsmanmluca palamarabellavista caltagironepignatonecentofantiprocura perugiacorruzione




    Loading...



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma 2021, la periferia saluta il Pd: la Lega è già in campagna elettorale

    Roma 2021, la periferia saluta il Pd: la Lega è già in campagna elettorale

    i più visti
    i blog di affari
    Riapre la discoteca del Just Cavalli Milano, meeting point deluxe
    Paolo Brambilla - Trendiest
    AUTOSTRADE E LA TRAPPOLA SEMANTICA
    Bepi Pezzulli
    Divani & Divani by Natuzzi fa sempre la differenza per innovazione tecnologica
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.