A- A+
Roma
Roma, Raggi “affitta” le pecore della Coldiretti. L'idea M5S ora è realtà

Raggi firma l'accordo con Coldiretti per utilizzare pecore e capre come tosaerba nei parchi. La proposta M5S diventa realtà.

 

A meno di una settimana dalla proposta di un cittadino su Facebook, si concretizza almeno su carta l'ipotesi di usare gli animali per la cura del verde pubblico. Una velocità impressionante per la giunta Raggi, che giovedì incontra il presidente della Coldiretti Lazio e Roma David Granieri per firmare il protocollo di collaborazione per la tutela e la conservazione delle aree verdi.

Mentre ancora le male lingue e l'opposizione politica si chiedono come potranno gestire il problema delle stalle – che dovrebbero essere poste vicino ai parchi per non stressare gli animali – e quello delle deiezioni, Raggi sembra pienamente convinta.

Pinuccia Montanari, l'assessore all'Ambiente che ha scatenato il caso “pecore tosa-erba”, ha chiarito che il Comune partirà dalle periferie e almeno per il momento non sono previsti test nel centro storico.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
romapecorecaprecoldirettivirginia raggipinuccia montanaridavid granieri



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Ddl Zan affossato, la proposta liberticida coerente con il pensiero unico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro
Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
CasaebottegaJalisse


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.