A- A+
Roma
Roma, Vladimir Putin “santo subito”: un libro elogia le virtù del leader russo

di Enza Colagrosso

Vladimir Putin, uno statista illuminato. L'elegia del presidente parte da Roma dove l'Associazione “Madre Russia”, presenta un libro destinato ad accendere il dibattito.

Firmato dal Luca Leonardo D'Agostini, “Dalla parte del Presidente Putin”, il volume come si legge sulla pagina sociale dell'associazione, “ha lo scopo di portare il lettore a conoscenza di una serie di fatti, circostanze e considerazioni utili per comprendere la totale falsità delle accuse mosse dal sistema mediatico occidentale nei confronti del presidente Vladimir Putin”.

Ecco allora un Putin svelato, o forse rivelato solo agli occidentali: “I media della nostra parte di globo non sono certo stati teneri nei confronti del capo del Cremlino, perché hanno lasciato passare il messaggio martellante del suo essere un nuovo zar dispotico e corrotto”. Il libro vuole far cadere tutti questi luoghi comuni, costruiti ad arte per minare la figura politica di Putin, rileggendo ad uno ad uno i casi che sono serviti a creare nell’opinione pubblica, l’immagine del Putin spietato. L’associazione Madre Russia, che terrà a battesimo l’uscita del libro il prossimo 2 luglio, è un’associazione che da circa un anno lavora proprio per raccontare o meglio ridisegnare l’immagine della Russia nell’immaginario degli occidentali. Per noi italiani l’uscita di questo libro mette un accento in più su una questione tutta nostra, aperta dal nostro Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, già da quando, nel 2013, al momento della sua elezione a leader della Lega si vide tra il pubblico c’era il parlamentare russo Viktor Zubarev. Da quel momento con una serie di incontri e viaggi Salvini ha aperto un nuovo dialogo con Mosca orientato sempre più verso l’obiettivo chiaro: togliere le sanzioni europee contro la Russia che danneggiano, tra l’altro il nostro commercio e il nostro sviluppo.

Luca Leonardo D’Agostini, presentando il suo libro, ci dà la possibilità di conoscere un Putin nuovo, quello che, come dice lo stesso autore “non è assolutamente simile a quello prodotto dall’isteria della nostra comunicazione perché è un personaggio diverso, che ha scritto una storia totalmente diversa da quella che ci hanno raccontato”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
romavladimir putinmadre russialuca leonardo d'agostini



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Ddl Zan affossato, la proposta liberticida coerente con il pensiero unico
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
di Maurizio De Caro
Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
CasaebottegaJalisse


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.