A- A+
Roma
Roma, zona rossa da ridere. La tatuatrice chiusa: "Sto avvelenata"

Una zona rossa tutta da ridere - per non piangere - vista da Roma. Lo sfogo della tatuatrice che ha lo studio chiuso ma elenca tutte le attività che invece sono rimaste aperte.

"Er bar è aperto, l'autolavaggio è aperto, er cinese è aperto. Ma perché er cinese è un bene necessario?". E via lamentandosi con un tono più scoraggiato che rabbioso. Fino alla chiosa squisitamente romanesca: "E' 'na presa p'er c...". Il video è su TikTok.

Commenti
    Tags:
    romazona rossachiusa


    Loading...
    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Il Governo Draghi estirpi la mafia una volta per tutte
    Di Ernesto Vergani
    Covid, al cospetto del nuovo ordine mondiale senza libertà e diritti
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    Commissione d’inchiesta sulla giustizia, Laboccetta lancia la petizione

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.