A- A+
Roma
Rossetto: il pericolo corre sulle labbra. L'indagine sulle marche più vendute

Rossetti: 14 marche analizzate in laboratorio per scoprire se un prodotto sicuro. E il risultato dell'indagine di Altroconsumo fa venire i brividi: un terzo dei prodotti analizzati contiene ingredienti potenzialmente pericolosi per la salute.

L'indagine pubblicata su Altroconsumo InSalute di febbraio 2020 evidenzia che quasi un terzo dei rossetti analizzati – cinque su quattordici - contiene ingredienti (Mosh e Moah) potenzialmente rischiosi per la salute. Si tratta di quelli dei negozi monomarca Kiko, Mac e Nyx, Too Faced venduto nella catena di profumerie Sephora e Avril, un brand di cosmetici ecologici. 

Gli elementi dei rossetti analizzati

Andando più nel dettaglio, Altroconsumo ha verificato innanzitutto la presenza di metalli pesanti (piombo, cadmio, arsenico, mercurio) la cui presenza – se non in tracce (non c’è un limite massimo stabilito) - è vietata per legge. Tutti i rossetti analizzati rispettano i limiti massimi che Altroconsumo ha individuato in base ad una raccomandazione dell’Agenzia del governo tedesco per la protezione dei consumatori e della sicurezza alimentare (BVL).

L’aspetto centrale dell’indagine è quello relativo alla presenza di oli minerali, sostanze che derivano dalla raffinazione del petrolio e sono presenti nella maggior parte dei prodotti analizzati. In etichetta sono “nascosti” dalle diciture: paraffinum liquidum, paraffin, cera microcristallina, petrolatum, ecc…

Gli oli minerali – come indicato per legge (Reg.CE 1223/2009) – possono essere utilizzati solo se sono stati correttamente trattati in modo da privarli di residui pericolosi e sostanza cancerogene. Altroconsumo ha riscontrato nelle proprie analisi che se gli oli minerali non vengono purificati correttamente possono contenere residui di sostanze potenzialmente cancerogene e pericolose se ingerite. Si tratta dei cosiddetti Mosh (Mineral oil saturated hydrocarbon – Idrocarburi saturi degli oli minerali) eMoah (Mineral oil aromatic hydrocarbon - Idrocarburi aromatici degli oli minerali). Questi ultimi, in particolare, possono accumularsi nei tessuti e causare microgranulomi (nella milza, nel fegato e nei linfonodi).

Anche se espongono ad un rischio maggiore di presenza di Mosh e Moah, non si possono – in generale - sconsigliare i prodotti che contengono oli minerali. Dall’analisi di Altroconsumo è infatti emerso che - ad esempio – gli oli minerali sono presenti nei rossetti Dior e Chanel che però sono risultati privi di Mosh e Moah mentre, al contrario, il rossetto Avril, pur non contenendo oli minerali, conteneva Moah. 

Cosa controllare quando si acquista un prodotto per le labbra?

Prima di acquistare un rossetto (o un burrocacao) Altroconsumo consiglia di verificare che in etichetta siano presenti alcuni ingredienti che potrebbero contenere residui a rischio per la salute se ingeriti: Cera Microcristallina o Microcrystalline Wax, Ceresin, Hydrogenated Microcrystalline Wax, Hydrogenated Polyisobutene, Ozokerite, Paraffin, Paraffinum Liquidum, Petrolatum, Polybutene, Polyethylene, Polyisobutene, Synthetic Wax.

Loading...
Commenti
    Tags:
    rossettorossettilabbrasalutecosmeticaaltroconsumo


    Loading...




    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Trema Monica Bellucci: la bellezza dell'abruzzese Annalinda Barini per un anno

    Trema Monica Bellucci: la bellezza dell'abruzzese Annalinda Barini per un anno

    i più visti
    i blog di affari
    Lombardia rossa per sbaglio? La situazione è tragica, ma non seria
    L'OPINIONE di Diego Fusaro
    50° Anniversario AIAF 25 Gennaio 2021. Diretta streaming
    Covid, chiusura frontiere? Solo la UE dice no
    Massimo Puricelli

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.