A- A+
Roma
Ruspe dai Casamonica: “Finta lotta all'abusivismo”. L'autodenuncia a 5 Stelle

Sgombero Casamonica, dallo show alle ruspe, ma c'è chi dice che non basta e che il quartierino della famiglia ex rom che faceva tanta paura non è certo un insediamento di ville. Anzi, “tetti di lamiere, che c'entrano poco o niente con l'abusivismo edilizio”.

E la critica “all'operazione Casamonica”, arriva come sempre dal cuore del Cinque Stelle, precisamente dal “tavolo della Libera Urbanistica” animato dall'architetto Francesco Sanvitto “maitre a penser” del Movimento della prima ora. Dunque Sanvitto non è contrario agli abbattimenti, ma in un post “ragionato” spiega perché oltre il clamore mediatico e simbolico di “lotta all'abusivismo” c'è poco e nulla.

Scrive Sanvitto: “Le immagini mostrano dettagli di finti marmi, lusso pacchiano di vasche da bagno con idromassaggio e cavalli in vetro dorato della produzione per turisti di Murano e questo non è ancora recupero urbanistico, neppure se Salvini racconta di futuri giardini pubblici per bambini.... Ma dove?.. Dove stanno queste ville abusive?”.

E allega una serie di foto aeree (fonte google) che esplicitano chiaramente cosa è successo al Quadraro, dove la furia ruspista si è abbattuta su 4 catapecchie Casamonica, arredate all'interno come se il Quadraro fosse Hollywood ma sempre con tetti di lamiera ma limitrofe a quelli che sono i veri scempi dell'abusivismo.

E Sanvitto, pentastellato fuori dal coro, mostra la vera città abusiva sorta intorno all'Acquedotto Felice e all'area di rispetto della ferrovia Roma-Formia, “lasciata tranquilla”: “Ho cercato qualche indirizzo e sono andato su Google... Tanto per capire il contesto, per prendere quella distanza che serve ad avere un idea generale. Le allego per aprire un dibattito perché mi sono sentito preso in giro da affermazioni che poco hanno a che vedere con gli abusi edilizi, ma sono, probabilmente, state causate da altri misfatti. Attorno alle case di Casamonica c'è una gigantesca città abusiva che ha costruito sotto gli archi dell'acquedotto romano ed è stata lasciata tranquilla.... Siamo in contesti di zone "O" che il Comune non ha mai realmente pianificato e che ha "condonato"... Per favore, aiutatemi a capire cosa c'entrano le demolizioni delle case dei mafiosi con la lotta all'abusivismo. Vi invito ad osservare che un intero edificio (probabilmente religioso) di 4 piani è ben più dentro dei Casamonica alla fascia di rispetto della ferrovia e che sotto gli archi romani ci sono officine e demolitori che vengono lasciati tranquilli...”.

Sgombero show Casamonica, ecco il conto per i romani: 1,4 mln di euro

Commenti
    Tags:
    ruspecasamonicasgombero casamonicaquadrarosalviniraggisanvittotavolo libera urbanisticam5s
    Loading...



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Coronavirus: “Positivo ma abbandonato da Regione e Asl”. Scattano le querele

    Coronavirus: “Positivo ma abbandonato da Regione e Asl”. Scattano le querele

    i più visti
    i blog di affari
    Dall’Albania medici e infermieri. Gli Ambasciatori Albanesi vicino all'Italia
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Talk tv, vince la d’Urso su tutti. Tra Giletti a Fazio “braccio di ferro”
    di Francesco Fredella
    Ti sei lavato le mani?
    di Anna Capuano

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.