A- A+
Roma

Addio ai sampietrini in via IV Novembre, largo Magnanapoli e via Cesare Battisti. Fra gli interventi previsti nel primo piano messo a punto da Roma Capitale per preparare la città al Giubileo della Misericordia è prevista la rimozione e la sostituzione dei sampietrini con un manto in asfalto nelle tre note arterie del centro storico. I costi per questi interventi sono rispettivamente di 920 mila euro e 810 mila euro.

Nessun intervento previsto dal Campidoglio a Piazza Venezia dove il manto stradale è invece in pessimo stato costringendo automobilisti e centauri ad acrobazie per evitare le voragini. Tutta l'attenzione rivolta invece a via del Banco di Santo Spirito dove torneranno i sampietrini e su cui "oltre all'allargamento del marciapiede" per un investimento di 700 mila euro "stiamo ipotizzando anche un'inversione del senso di marcia", ha sottolineato l'assessore ai Lavori Pubblici, Maurizio Pucci.

Riqualificazione urgente per lungotevere dove sono previsti interventi di manutenzione straordinaria su pavimentazione stradale, marciapiedi, caditoie e segnaletica per una spesa di circa 12 milioni di euro. Lavori quindi sul Lungotevere Diaz; Flaminio; Lungotevere delle Navi; Arnaldo da Brescia; Lungotevere delle Armi, Michelangelo; Mellini; Prati: Sangallo; Fiorentini; Altoviti; Augusta; Pierleoni; Tebaldi; Aventino; Testaccio, Ripa, Ripa Grande; Sanzio; Gianicolense; Farnesina. Stanziati inoltre 1,5 milioni per la riqualificazione di Ponte Cavour, Ponte Umberto I, Ponte Sant'Angelo, Ponte Vittorio Emanuele e la galleria P.A.S.A.

"Il finanziamento per gli interventi grazie ad un mutuo aperto dal Comune di 50 milioni di euro - ha sottolineato il vicesindaco Marco Causi- possiamo subito partire con un primo lotto di interventi che possano generare effettiva spesa entro il 2015" perché i 50 milioni sbloccati dal patto di stabilità "debbono essere spesi entro il 31 dicembre 2015 e dunque i lavori dovranno terminare in un tempo congruo prima di questa data".

Fra gli interventi previsti dal piano, anche la riqualificazione della Stazione San Pietro e la Stazione Ostiense per un totale complessivo di 2 milioni di euro. 800 mila euro verranno invece destinati per la manutenzione straordinaria delle aree verdi intorno alle grandi Basiliche cittadine: San Paolo Fuori le Mura, San Pietro, San Giovanni in Laterano e Santa Croce in Gerusalemme.
Per la creazione dei percorso pedonali giubilari, ed in conseguente ripristino delle pavimentazioni e l'abbattimento delle barriere architettoniche, sono stati invece previsti 1,3 milioni di euro.

Tags:
giubileosampietriniroma
Loading...
Loading...




Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Guerra fredda Usa-Russia: la climax di tensione è ormai all'apice
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Caro presidente Erdogan, l’Italia non è la Guinea-Bissau
Di Ernesto Vergani
Vaccino, il piano segreto di Mario Draghi

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.