A- A+
Roma
Scandalo mense per bambini due arresti: turbativa d'asta e falso

Una persona agli arresti domiciliari e un'altra all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nell'ambito di una inchiesta sui presunti illeciti nella procedura di affidamento gestionale di strutture e servizi pubblici appartenenti a un'azienda partecipata del Comune di Roma per gli appalti nelle mense degli asili nido.

Ai domiciliari Francesco Alvaro commissario straordinario di Farmacap (nominato durante l'amministrazione Marino)., l'azienda partecipata al 100% con il comune capitolino, che gestisce 47 farmacie comunali. Obbligo di firma invece per l'imprenditore  Giusepppe Giordano della Dragona Servizi. Secondo l'indagine la Farmacap avrebbe favorito, abbassando a 36mila euro l'anno per sei anni, il valore dell'appalto dell'asilo nido comunale di via Marco Enrico Bossi, all'Infernetto, proprio per favorire Giordano e la sua azienda.

L'indagine era nato in seguito a un esposto di un dirigente della stessa Farmacap che, si legge nell'eordinanza, "lamentava gli atteggiamenti vessatori posti in essere dal commissario straordinario" e da un esposto dell'attuale sindaca di Roma Virginia Raggi che in qualità di consigliere comunale denunciava una serie di irregolarità

 

Tags:
mensebambinifarmacapturbativa d'astanasfalsoscandalo mense
Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Super Green Pass al via: un ricatto, una forma di apartheid
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.