A- A+
Roma
Scarlett Martini e Vesper Julie in coppia. Ecco come una donna diventa femmina
Advertisement

di Titta Poli


Due dive del burlesque, una mora una rossa, Miss Scarlett Martini e Miss Vesper Julie,  due prime donne sul palco, due “Giulia” nella vita, ora sono in “coppia”. Le due performer italiane più famose hanno deciso di mettersi insieme, per insegnare alle donne a sentirsi irresistibili e in armonia con il proprio corpo. Nasce la Roma Burlesque School, la scuola che trasforma una donna in una “femmina”, capace di ammaliare, di conquistare ma soprattutto di divertirsi.


Scarlett Martini è l'italiana burlesquer più famosa al mondo, accolta in persino in Giappone come una dea di altri tempi; Vesper Julie è la Jessica Rabbit che ha stregato il pubblico del format di Sky “Lady Burlesque”. Hanno unito classe, sensualità e capacità imprenditoriali e hanno creato un luogo di incontro dove si può imparare a ballare, a stare sul palcoscenico, a spogliarsi ma anche a truccarsi, acconciarsi, camminare sui tacchi, vestirsi in stile perfettamente retrò.

“Il mondo del burlesque è ancora un mondo di nicchia e non pienamente compreso. Noi vogliamo aiutare le donne a divertirsi ed acquisire uno stile personale”, racconta Scarlett Martini.
I corsi sono rivolti a principianti a chi vuole provare il burlesque per hobby, ma anche a chi spera di farne una professione. “Più siamo e meglio è”, dice Miss Scarlett. “Nel burlesque conta il personaggio, l'originalità, il carattere”.
L'anno accademico è suddiviso in tre trimestri e prevede tre livelli, quello base, quello intermedio e quello avanzato. E la prima lezione è gratuita.

“E' un corso per imparare a volersi più bene e a vedersi più bella”, spiega Scarlett Martini. Una sorta di “terapia di gruppo” per esorcizzare le proprie paure e sentirsi più sicure.

Ma com'è la burlesquer perfetta? “È innanzitutto una donna che sa divertire il pubblico e soprattutto sa divertirsi, con malizia, ironia e autoironia. Il pubblico, le altre donne, devono potersi riconoscere e identificare. Non è necessario essere perfette, anzi è molto meglio essere “normali”. E infatti i corsi sono pieni di donne “normali”: dalla psichiatra al medico chirurgo, dalla commessa alla studentessa. La più giovane ha 18 anni, la più grande, oltre i 50. Insieme ballano, scherzano, si spogliano. “Ma il burlesque non è solo spogliarello, spogliarsi è marginale, è solo il mezzo e non il fine, il fine è divertirsi”.

Ma è proprio vero che chiunque può imparare? “Chiunque può imparare per hobby, per diventare professionista sono necessarie capacità e una presenza scenica che si può acquisire ma per la quale bisogna essere predisposte”.

Tags:
burlesquescarlett martinivesper julieroma burlesque schooldonnefemmineerossensualitàburlesquer
Loading...





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

Stadio Roma: tra Raggi e De Vito esplode l'amore. Le capriole dell'M5S romano

Stadio Roma: tra Raggi e De Vito esplode l'amore. Le capriole dell'M5S romano

i più visti
i blog di affari
Pagamenti pos, finlandesi indebitati. Ecco perché tolgono i contanti in Italia
di Diego Fusaro
Rotary Milano Porta Vercellina: il prof.Antonio Padoa Schioppa parla di Europa
di Paolo Brambilla - Trendiest
Interruzione di gravidanza delle donne straniere, la cecità della sinistra
di Massimo Puricelli

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.