A- A+
Roma
Schianto auto-moto: baby calciatore e carabiniere 44enne morti carbonizzati

Tragico incidente nel pomeriggio di mercoledì, schianto mortale tra un'auto e una moto. Ragazzo 18enne e carabiniere di 44 anni muoiono carbonizzati.

 

Impatto fatale tra una Lancia Y e una moto, scontratesi frontalmente prima di finire fuori strada. Un urto talmente violento da far conficcare la moto nell'abitacolo dell'auto, per poi prendere fuoco. Per il 18enne Simone De Marzi, giovane promessa dell'Anzio calcio, che si trovava alla guida dell'utilitaria e il centauro Carmelo Ponzio, 44 anni, vice brigadiere dei carabinieri, non c'è stato nulla da fare. All'arrivo dei soccorritori i due erano infatti già morti carbonizzati, ferito un terzo uomo. Sul posto sono intervenuti immediatamente i carabinieri di Velletri e i vigili del fuoco. Sulla dinamica dell'incidente indaga la magistratura.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
automotoschiantoincidentecalciatorecarabinieremortevelletriroma



Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

i più visti
i blog di affari
Covid, l'Italia? Laboratorio del capitalismo terapeutico su scala planetaria
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Lo Sportivo Straniero in Italia: Importante Convegno
Mascherina all'aperto, simbolo dell'alienazione e uniforme dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.