A- A+
Roma
Scuole senza riscaldamento, bambini al freddo. Caudo: “Colpa del Campidoglio”

Bambini al freddo e al gelo nelle scuole del III Municipio di Roma, gli istituti rischiano di ritrovarsi senza i riscaldamenti. A lanciare l'allarme è il presidente Giovanni Caudo, già assessore nella giunta di Ignazio Marino, che punta il dito verso il Campidoglio.

 

In una nota Caudo spiega: “Ancora troppa incertezza sull'accensione dei riscaldamenti nelle scuole e nessuna risposta concreta. Con il rischio, da noi tante volte denunciato, di mettere in crisi un servizio pubblico fondamentale: la scuola”. Il presidente del III Municipio prosegue spiegando che “a tre giorni dalle accensioni dei termosifoni e dopo un anno di richieste, solleciti, incontri e promesse di impegno da parte del Campidoglio e degli assessori competenti non abbiamo ricevuto né un report delle pre-accensioni, per avere il quadro aggiornato e completo sullo stato dei riscaldamenti nei plessi scolastici municipali, né il crono-programma degli interventi e dei lavori straordinari, neppure per molte delle situazioni di eccezionale gravità da noi segnalate per tempo”.

Per l'assessore alla scuola del III Municipio Claudia Pratelli “la situazione è inverosimile. Da un anno denunciamo i problemi nei nostri istituti e chiediamo interventi strutturali per impedire che a ogni inverno i nostri ragazzi si trovino al freddo. Ma, nonostante le dichiarazioni di impegno sul tema da parte delle nuove assessore, mancano risposte fattive. Addirittura un istituto del nostro territorio, che ha tutto il nostro sostegno, è stato costretto a fare un esposto alla Procura della Repubblica per un mancato intervento del Simu. Il risultato di una simile inerzia è che, in questo istituto, alcune classi sono inagibili e che il municipio è costretto a interventi di contenimento non risolutivi in una logica di scarsa efficacia e zero economia”. L'assessore conclude così: “Il 15 novembre i riscaldamenti nei plessi scolastici dovranno essere accessi ma noi, nonostante l'impegno, non abbiamo garanzie che funzioneranno correttamente. Anche l'ovvio e il minimo sono diventati una chimera. A farne le spese sono i bambini, i lavoratori e le famiglie. Lo diciamo da un anno e ancora di più, oggi, lo ribadiamo: occorre agire, subito e con efficacia e programmare interventi strutturali”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    riscaldamento scuolescuola termosifoniscuola riscaldamentoscuole municipio iiimunicipio iiiiii municipiogiovanni caudocaudoriscaldamentofreddocampidogliocomune di roma




    Loading...





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    Il Comune di Roma fa miracoli: non basta 1 anno per revocare una concessione

    Il Comune di Roma fa miracoli: non basta 1 anno per revocare una concessione

    i più visti
    i blog di affari
    La piattaforma “Elio”: la nuova prospettiva di business nel segmento del lusso
    Paolo Brambilla - Trendiest
    Violenza domestica, ospedale, avvocato e denuncia: l'iter per l'allontanamento
    Di Federica Mendola *
    Targa in memoria di Enzo Tortora: via Piatti e via Giangiacomo Mora a Milano
    Paolo Brambilla - Trendiest

    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.