A- A+
Roma
Si ammala di Covid nel posto di lavoro e viene licenziato: “Grave negligenza”

Si ammala di Covid nella pizzeria dove lavora e il datore di lavoro lo licenzia con l'accusa di aver avuto un comportamento “negligente nei confronti dell'azienda”, perché si è assentato per 9 giorni senza dare sue notizie ufficiali.

Succede a Roma in una pizzeria-tavola calda della zona nord. Giuliano B (il nome non è di fantasia), lo scorso primo marzo ha ricevuto una raccomandata dal capo del personale della cooperativa con la quale viene contestata l'assenza continuativa per 9 giorni dal posto di lavoro e così il dipendente passa al contrattacco e racconta la sua versione dei fatti all'associazione Giustitalia: “Io dall'8 febbraio al 17 febbraio sono entrato in quarantena perchè in contatto stretto con un positivo nel  luogo di lavoro (tra l'altro la figlia del datore di lavoro). Il datore non ha avviato nessuna segnalazione all'Asl esortando noi dipendenti a continuare a lavorare facendo finta di nulla. Io autonomamente ho segnalato il caso e seguendo le direttive dell'Asl e la profilassi sanitaria nazionale ho fatto la mia quarantena. ualche giorno fa mi arriva una lettera dal datore di lavoro che mi accusa di aver avuto un comportamente gravemente negligente per l'azienda".

L'Associazione Giustitalia sta perorando un'azione legale non solo per il reintegro immediato del lavoratore nel posto di lavoro e per il risarcimento dei danni, ma anche per un esposto contro il datore di lavoro che non ha segnalato all'Autorità sanitaria il caso covid e che ha preteso che i dipendenti andassero a lavorare nonostante la quarantena. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    covidlicenziamentolicenziato in quarantenagiustitaliainfettato al lavoropizzeria roma



    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    Roma diventa un Truman Show: la parabola di Raggi e dei consiglieri giocosi

    i più visti
    i blog di affari
    Perugia, un “Green Table” per la cultura ambientale del mondo
    di Maurizio De Caro
    Quando artisti e comunicatori uniti diventano Ambasciatori di Pace
    CasaebottegaJalisse
    Covid, nuovi varianti in vista: l'emergenza virale è normalità
    L'OPINIONE di Diego Fusaro


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.